RENDEZ VOUS nasce cartaceo registrato il 27 luglio 2007 al Tribunale di Roma n. 350

lunedì 21 maggio 2018

Derby Italiano 2018 all’ippodromo Capannelle di Roma

di Rosalba Lupo
Arrivato alla sua 135° edizione, il Derby Italiano è l’appuntamento più importante della stagione. È una gara di gruppo che si corre sui 2200 metri ed è aperta ai cavalli di tre anni; vanta un montepremi di 704.000 euro. A vincere l’edizione 2018 del Derby è stato Summer Festival, cavalcato da Cristian Demuro. 
Per Demuro questo è il terzo Derby vinto, il secondo consecutivo dopo il successo dello scorso anno su Mac Mahon.
Il Derby è un appuntamento irrinunciabile che mescola sport, internazionalità, stile ed eleganza grazie al fitto programma di eventi collaterali in programma. Il mondo della moda si incontra con il Mondo dei purosangue, in cui lo Stile e l’Eleganza rinnovano questo atteso appuntamento di Maggio: i cavalli delle più importati scuderie hanno sfilato alternandosi agli abiti degli stilisti emergenti dell'Accademia Koefia, creando un insieme di spettacolo pieno di glamour.
La sfilata degli studenti dell'Accademia Koefia per l'occasione ha presentato una selezione della collezione d'Alta Moda: "A DENIM COUTURE". Un sfida che ha visto gli studenti trasformare il tessuto da lavoro per antonomasia in pregiato, protagonista di bustini tout-cour, originali manteau composto da mille intarsi, un denim tinto e arricchito da particolari sartoriali. Ogni capo è realizzato fedelmente a mano, nel carattere della migliore tradizione della moda italiana. Regia della sfilata Filena Ripa con il Sound Design Carlo Derossi.
Colore, musica e tante attività per i bambini che nell’area riservata, oltre che provare il battesimo della sella, potranno fare divertenti passeggiate sui pony e usufruire dei gettonatissimi gonfiabili. Il giorno del Derby Italiano Sisal Matchpoint si tingerà di rosa anche in pista con la Longines World Fegentri Championship for Lady Rider. 
Una corsa dedicata esclusivamente alle amazzoni inserita per il decimo anno consecutivo all’interno dell’ampio programma della giornata. Un appuntamento che suscita sempre grande interesse oltre confine, inserito nel calendario ufficiale del campionato mondiale amazzoni organizzato dall’International Federation of Gentlemen & Lady Riders (Fegentri).

domenica 13 maggio 2018

Accademia L’Oréal ha presentato la creatività e l'innovazione che rispettano l’ambiente



di Rosalba Lupo
Accademia L’Oréal ha presentato presso la sua sede di Piazza di Spagna, un evento unico dedicato all'innovazione, al rispetto dell'ambiente. ECO uno stile di vita dove la moda, la bellezza e la creatività ha entusiasmato i tantissimi ospiti che sono rimasti affascinati da questa innovazione sostenibile e dalla sua creatività. 
Ospite d’onore della serata è Tiziano Guardini, giovane e talentuoso fashion designer che ama la natura e la moda. La sostenibilità per il designer non è altro che valore aggiunto alla creatività, all’innovazione e alla sperimentazione. In una delle sale dell'Accademia sono stati esposti alcuni capi tratti dalla collezione “Three Days to Butterfly”. La moda è protagonista anche nei dettagli degli accessori, con il giovane brand OOD Ligeah è che ha trovato il modo di trasformare il legno in un morbido tessuto. La collezione di pochette Ivy Gold, creata in esclusiva per Italian Affair, caratterizzata dalla presenza di una singola striscia in foglia d’oro 24K applicata manualmente da maestri artigiani italiani; La shopper Atlantea definita la “It Bag della moda sostenibile” che racchiude in sé l’intera essenza del legno in tutte le sue venature e sfumature cromatiche; I bracciali OOD Uomo e Donna e infine alcuni accessori realizzati con i materiali residui del taglio dei modelli della collezione, recuperando così ogni singolo surplus, nell’ottica di una produzione sostenibile. 
Sempre in tema di accessori, l'Accademia Oreal ha ospitato il brand Dà quy, che utilizza solo materiali naturali. La narrazione della bellezza sostenibile è affidata a L’Oréal, con il brand Decléor, i cui esperti hanno fatto conoscere ai partecipanti i “flash treatment”, ovvero i trattamenti veloci di detersione e cura utili a illuminare, rilassare e distendere i tratti del viso e grazie agli Aromessence. Oltre alla moda e alla bellezza, ECO propone una selezione di aziende innovative tecnologiche e di design che hanno messo in scena creatività e innovazione sostenibile esponendo i propri prodotti. 
All'evento una novità molto divertente, per chi vuole offrire un cocktail veramente speciale in cui il food è protagonista e messaggero di sostenibilità grazie alla presenza di Spoon Food®, una innovativa base alimentare a forma di cucchiaino, brevettato nelle forme e nei processi ed è un prodotto elegante e totalmente ecosostenibile, che viene essa stessa consumata dopo essere stata adeguatamente farcita e condita a dovere, eliminando ogni spreco e limitando al minino gli scarti ed eliminando totalmente l’uso della plastica usa e getta.
A condire la serata musica jazz affidata a Nicola Guida e il suo ensemble.

martedì 1 maggio 2018

MURATORI al Teatro Ghione

di Rosalba Lupo
Due grandi interpreti, due grandi attori della risata in scena al Teatro Ghione dal 3 maggio eccoli sono loro Paolo Triestino e Nicola Pistoia nello spettacolo “MURATORI”. Interpreteranno due muratori che sono al lavoro, di notte, per chiudere con un muro il palcoscenico di un teatro in disuso. Siamo a Roma e l’area è stata ceduta al supermercato confinante che deve ampliare il magazzino. MURATORI la regia è di Edoardo Erba è una commedia dove si lavora e si parla di lavoro, della condizione, delle aspettative, dei sogni e delle amarezze di chi lavora. Ma è anche un inno d’amore al teatro, un irresistibile ritratto di due perdenti, comico, imprevedibile, delicato e poetico. Lo spettacolo, divenuto un vero e proprio “cult”, è giunto all’ottava stagione di repliche. Alla esasperata concretezza dell’azione portata avanti dai due muratori si contrappone il misterioso disegno di una aristocratica figura femminile quasi irreale. Due mondi diversi, due dimensioni incomprensibili che un interminabile muro vorrebbe tenere separate. Ma è davvero sufficiente alzare un muro per mettersi al riparo dalle nostre diversità?

#TaleEQualeAME… AGAIN Gabriele Cirilli al Teatro Sala Umberto

di Rosalba lupo
Gabriele Cirilli festeggia 30 anni di carriera a Roma con 11 date al Teatro Sala Umberto: campione indiscusso del teatro italiano, amato dal pubblico che lo premia sempre con una folta presenza a ogni spettacolo, l’artista torna sul palcoscenico per un’occasione speciale con l’irresistibile #TaleEQualeAMe… AGAIN scritto con Maria De Luca, Carlo Negri per la regia Gabriele Guidi. Dopo il grande successo della tournée teatrale che ha fatto registrare in Italia il tutto esaurito,
Cirilli, già protagonista di “Tale e Quale Show”, il programma di Rai1 campione d’ascolti condotto da Carlo Conti, sarà in scena al Teatro Sala Umberto dal 2 al 13 maggio. Un momento davvero unico per festeggiare con l’attore abruzzese i suoi 30 anni di carriera, iniziata proprio nel 1988. “La casa nasconde ma non perde - lo diceva mia nonna Concetta” afferma l'attore. Ogni pezzettino di vita o ricordo di ognuno di noi è in una soffitta o in una cantina. Con l'avvento di internet, però, il nascondiglio è stato sostituito da un hashtag nel quale si possono conservare le emozioni. Gabriele Cirilli, con #TaleEQualeAMe… Again, aprirà il suo personale #hashtag al pubblico proprio nell'unico luogo dove riesce ad essere tale e quale a… se stesso: il palcoscenico. In scena con Gabriele Cirilli, Maria De Luca, Carlo Negri, la regia di Gabriele Guidi.

domenica 29 aprile 2018

Dubai Day – Premio Parioli Shadwell e Premio Regina Elena Shadwell a Capannelle

di Rosalba Lupo
Splendida giornata sotto tutti i punti di vista, questo odierno Dubai Day alle Capannelle con sponsorizzazione Shadwell degli Emirati Arabi: 
tempo buono, pur con temperatura più da clima estivo che non da classica primavera, terreno perfetto, grazie al connubio tra le abbondanti piogge di cui si è potuto nutrire fino ad una decina di giorni fa e l'attenta manutenzione degli addetti alla pista, e cornice di pubblico all'altezza dell'evento, attratta anche dalle numerose e gradevoli iniziative collaterali confezionate per l'occasione. In pista, a far da cornice alle nostrane ghinee, Parioli e Regina Elena, erano in programma il Botticelli - prova di preparazione romana per eccellenza alla corsa innominabile – e il Carlo Chiesa – riservata alle femmine di tre anni e oltre sui sei furlongs della pista dritta. Di seguito il dettaglio delle corse:
Premio Botticelli UEA Embassy – Listed Race
Vince: Henry Mouth - Vargiu Dario - A. Botti Srl - Dioscuri
Premio Parioli Shadwell Italian 2000 Guineas – Gruppo III
Vince Wait Forever - Vargiu Dario - A. Botti Srl - Effevi Srl
Nel Parioli, all'apertura delle gabbie scattava al comando Pettifogger procedendo spedita con alle spalle, in fila indiana, l'ospite Kabir, Poeta Innamorato, Domagnano e gli altri.
Premio Regina Elena Shadwell 1000 Guineas – Gruppo III
Vince Act of War - Fresu Antonio - Endo Botti - Dioscuri
Quasi in copia carbone al Parioli, la prima parte del Regina Elena, con Sweet Gentle Kiss che in breve rilevava al comando Charline Royale seguita da La Pulce d'Acqua e il resto del plotone. Premio Carlo Chiesa Emirates Airlines Stakes – Listed Race.Vince: Fataliste - Dario Vargiu - Soc. All. E. Botti - All.
I Vincitori: Dario Vargiu con Wait Forever vincitore del Premio Parioli Shadwell. Antonio Fresu con Act of War Vincitrice del Premio Regina Elena. Dario Vargiu con Fataliste - Antonio Fresu del Premio Carlo Chiesa

Roma e Itinerari nel Lazio La Nuova Guida di Marcopolo 2018

di Rosalba Lupo
Presentata la nuova monografia dedicata a Roma e Itinerari nel Lazio, della collana I QUADERNI di MARCOPOLO. La guida più completa e aggiornata della città: i must, tutte le novità, le curiosità e oltre 500 indirizzi per dormire, mangiare e fare shopping. Il tutto accompagnato da 1000 fotografie e corredato da cartine, mappe tematiche e indicazioni pratiche. 
E ancora i preziosi consigli di romani doc, che suggeriscono, in esclusiva per i lettori, i loro luoghi del cuore, i locali e le suggestioni da non perdere. Si scopriranno così gli angoli di Roma più amati da Carlo Verdone, Gigi Proietti, Walter Veltroni, Roberto D’Agostino, Lucrezia Lante Della Rovere e molti altri.
Continua il successo in edicola delle nostre Guide ” afferma il direttore editoriale di Alma Media Corrado Azzolini “ e siamo orgogliosi di questa nuova pubblicazione: si tratta di una guida aggiornatissima, dove tutti i suggerimenti sono verificati e testati dai nostri redattori. In questo modo offriamo un servizio unico ai lettori, che potranno godere al meglio della città e di tutte le sue novità”.Tanti i volti noti alla presentazione presso l’Hotel Baglioni di Via Veneto. Le prossime destinazioni delle guide de I QUADERNI di MARCOPOLO saranno : Costiera Amalfitana e Isole Campane, Puglia e Salento, Isole della Grecia.

sabato 21 aprile 2018

Notte Tzigana al Teatro Olimpico



di Rosalba Lupo
Il Teatro Olimpico ha ospitato 17 e il 18 aprile Il Festival Internazionale della Danza di Roma della Filarmonica Romana. Sul palco la danza e la musica dei gitani e più in generale della tradizione ungherese, con una festosa Notte Tzigana che ha visto protagoniste le danzatrici del Zigana Clan, le cui coreografie sono ispirate al mondo nomade, 
hanno accompagnato lo spettacolo i musicisti dell’Orchestra Tzigana di Budapest, formazione nata quasi cinquant’anni fa nel 1969, la più conosciuta in Ungheria, che impiega anche strumenti tipici della musica tzigana come il cimbalom e il tarogato, guidata dal talento di Antal Szalai, violinista gypsy fra i più celebri al mondo. Spettacolo molto applaudito che ha entusiasmato il pubblico del Teatro Olimpico,  quindici ballerine, dirette da Anastasia Francaviglia e otto musicisti che sul palco, in abiti tradizionali, hanno eseguito un repertorio di antica tradizione, fatto musicalmente di accelerazioni e crescendo musicale di violini. Molti applausi per le celebri csárdás danze che ancora oggi si ballano nelle taverne ungheresi e che celebrano la gioia di vivere ad ogni istante.

sabato 14 aprile 2018

Al Ristorante La Reginella per celebrare a tavola la cultura ebraico romanesca


di Rosalba Lupo
Una serata diversa? Allora prepariamoci a una passeggiata nella storia della Città Eterna, alla scoperta di uno dei quartieri più straordinari della capitale, il Ghetto e passeggiando infatti tra i vicoli e le piazzette di questo quartiere straordinario, resterete incantati dalla loro bellezza, è tra il più antico al mondo e ancora oggi troviamo usanze e tradizioni del popolo ebraico romano, che qui trovano la massima espressione nell'arte culinaria. 
         rabbino Di Segni   Angelo Di Porto  Italia Sonnino   Daniel Della Seta
Trai i tanti ristoranti vi suggeriamo il ristorante La Reginella che si trova al Portico d'Ottavia, qui troverete piatti storici della cucina tradizionale giudaico-romanesca insieme alle rivisitazione di grandi classici come la carbonara che preparano con carciofi e carne secca, sempre cucinando senza mai mescolare carne e latte insieme, ed esclusivamente con carne e koscher. In questi giorni è stata festa al Ghetto per celebrare la cultura ebraico romanesca a tavola. Si è festeggiato anche al ristorante La Reginella dove hanno partecipato giornalisti, personaggi e appassionati gourmet, per riscoprire i sapori di casa. E' la cucina ebraico-romanesca la grande protagonista con la presenza del rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni che ha spiegato ai presenti il significato delle regole alimentari oltre a cibi e frutti simboli millenari di una cultura e di una storia millenaria. L'iniziativa è stata promossa da Angelo Di Porto, imprenditore nella ristorazione al Portico d'Ottavia. 
l'interno  del ristorante   La Reginella
Nel corso della serata-stampa alla presenza di giornalisti di settore, di cronaca e vicini per sensibilità e storia alle tradizioni ebraiche, di imprenditori del settore alimentare e di buongustai che da anni frequentano e apprezzano la sua cucina, Nonna Italia ha pensato di proporre loro un percorso di gioia e entusiasmo attraverso i sapori dei piatti ebraico romaneschi, nel rispetto della stagionalità. Convivialità e aneddoti che si intrecciano tra storie personali e simbolismi biblici interpretati da Rav Di segni. Nella cultura secolare enogastronomica vi sono alcuni protagonisti indiscussi della storia dell'antico quartiere ebraico, le cui mura hanno ispirato grandi registi di ieri e di oggi: da Alberto Sordi “Un americano a Roma” mentre si aggirava tra le rovine del Portico d'Ottavia, a Carlo Lizzani “L'Oro di Roma” sino a Ferzan Ozpetek fece parlare quelle mura e quelle botteghe del ghetto che videro una delle pagine più buie della storia dell'uomo. Fare cultura attraverso piatti e gli ingredienti e le antiche ricette sapientemente trasmesse da madre e figlia e talora rubate anche alla tanto criticata suocera, talora portatrice però di segreti “di famiglia”. Ciascuno di noi ha la propria cifra e porta nel piatto la storia della propria famiglia – assicura Italia Sonnino Tagliacozzo citando Nonna Italia, 80 primavere portate con sobria eleganza e cura di sé, testimone e autentica icona del Portico d'Ottavia dove sovrintende con piglio e maniacale attenzione la cucina de La Reginella.
Angelo Di Porto con Nadia Bengala ex Miss Italia
Nonna italia si è rimessa in gioco affiancata dal nipote Angelo nella sua nuova sfida imprenditoriale “del gusto”, vogliamo recuperare la tradizione e la qualità della materia prima nella cucina ebraico-romanesca con la consapevolezza di essere custode di alcune delle ricette della loro tradizione. Non sono una maestra, ma ho a cuore le nuove generazioni e chiunque venga qui a mangiare si porti via un ricordo e una memoria delle prelibatezze che tramandiamo.....e che torni qui come se fosse in una grande famiglia, una tavola allargata pronta a ricevere l'ospite. Tra gli ospiti citiamo alcuni ospiti, l'attrice Pamela Mirabella, Gioacchino Bonsignore, Roberto Olla, Francesca Petrei Castelli, Bruno Gambacorta, Arcangelo Dandini, Anna Moroni e Manuela Lucchini, ex Miss Italia Nadia Bengala.

giovedì 12 aprile 2018

Il Grande Cinema a Cinecittà World apre Cinetour tra le Novita’ 2018

L'Amministratore Delegato Stefano Cigarini apre la stagione di Cinecittà World

di Rosalba Lupo
Cinecittà World vi aspetta con nuove emozioni, nuove attrazioni, per una giornata indimenticabile, una giornata da Oscar. 
 Via  al taglio del nastro  con i Vip
Il nuovo parco divertimenti di Roma, è stato inaugurato CINETOUR, un percorso tra i set dei kolossal del passato fino ai giorni nostri. L’ospite entrerà, nel set di Cleopatra, il grande film del 1963 con Liz Taylor e Richard Burton, vincitore di 4 Oscar, prosegue nel Cimitero dei morti viventi, con la sua Cattedrale Gotica, popolata di zombie animati, attraversa mostri e creature iperrealiste come Robocop o Terminator e tra Templi dei Faraoni
Il viaggio termina nel Palazzo di Erode, set originale del film Cristo Re, ancora inedito in Italia, tra statue dell’antica Roma e costumi originali tratti da decine di film. La grande mostra di scenografie è a cura dei creatori di effetti speciali e make up artists Gaetano e Francesco Paolocci. 
l'attrice  Valeria Fabrizi
“A Cinecittà World entri fisicamente nei film” commenta l’Amministratore Delegato Stefano Cigarini “sia tramite i set originali, come Cinetour o Ben Hur, sia tramite la tecnologia, come nelle attrazioni in realtà virtuale tipo La Guerra dei Mondi o Labirinto, sia infine tramite l’interazione, da brivido, con gli attori che popolano la nostra Horror House.” 
 i Vip si preparano con gli stuntman allo show
Al taglio del nastro della nuova attrazione hanno partecipato, oltre a tanti visitatori, numerosi ospiti del mondo dello spettacolo, del cinema e della televisione. Ma le esperienze ispirate al grande cinema a Cinecittà World, non finiscono qui: tra le 8 novità del 2018, che portano a 30 il totale delle attrazioni del parco presentate oggi, ci sono anche Motori...Ciak, Azione!, lo stunt show ispirato ai grandi film action e I-Fly, la montagna russa da…salotto!  
Anche i Vip hanno voluto partecipare, sono saliti in macchina insieme agli stuntman per delle emozionanti acrobazie. Grazie a un simulatore attrezzato con la realtà virtuale, gli ospiti potranno vivere i brividi dei grandi roller coaster ma… senza staccarsi da terra. Nel 2018 il parco allunga il suo periodo di apertura a 10 mesi, fino al 6 Gennaio, così che gli ospiti possano godere anche degli 8 spettacoli al giorno, delle 6 aree a tema, ispirate ai grandi generi cinematografici, da Adventureland al Far West, da Spaceland all’antica Roma, e del ricco calendario di eventi e riprese di film dove gli ospiti del parco possono assistere o addirittura partecipare come attori o comparse. 
Cinecittà World è a Roma, Via Pontina, uscita Castel Romano, a 10 minuti dal Grande Raccordo Anulare. Per acquisto biglietti, navetta e menù online, info e orari apertura www.cinecittaworld.it Ospiti inagurazione: Valeria Fabrizi, Massimo Bonetti, Miriam Candurro, Kaspar Capparoni, Irene Ferri, Ludovico Fremont, Veronica Logan, Angela Melillo, Anna Pettinelli, Alessandro Tersigni, Saverio Vallone, Roberta Beta, Fanny Cadeo, Luca Capuano, Demo Morselli, Giuseppe Pisacane, Karin Proia e Raffaele Buranelli, Flavia Vento, Elisabetta Pellini, Savino Zaba, Metis Di Meo, Maria Monsè.

venerdì 30 marzo 2018

Rendez-Vous Festival del Nuovo Cinema Francese 2018

di Rosalba lupo
Conferenza stampa in una location prestigiosa come l'Ambasciata di Francia a Roma per la presentazione del Festival del nuovo cinema francese Rendez-vous giunto VIII edizione. Prende il via dal 4 al 10 aprile 2018, che che parte dalla Capitale per arrivare ad altre città, Napoli, Palermo, Bologna, Torino, Firenze, Milano
L'iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, è realizzata dall’Institut français Italia, co-organizzata con UniFrance, e in collaborazione con l’Institut français Centre Saint-Louis. Il responsabile del progetto è Dragoslav Zachariev e la direzione artistica affidata a Vanessa Tonnini. Il Festival esclusivo dedicato ai protagonisti del cinema d’Oltralpe si arricchisce di nuovi eventi ed ospiti, accolti, da quest’anno, nella prestigiosa cornice del Cinema Nuovo Sacher, mentre sezioni ed eventi speciali tornano alla Casa del Cinema e all’Institut français Centre Saint-Louis. A Valeria Bruni Tedeschi è dedicata Rendez-vous VIII, nel segno del grande cinema d’autore e del legame artistico tra Francia e Italia. Nella sua ricca carriera, di qua e di là dalle Alpi, Valeria Bruni Tedeschi ha raccontato luci e fragilità di una umanità specchio del nostro tempo, donne sensibili e tormentate alle prese perlopiù con crisi e rinascita, ma soprattutto animate da una spassionata fiducia nelle virtù magiche dell’arte e quindi del cinema. La Bruni aprirà il festival il 4 aprile con una masterclass a lei dedicata che comprende un ciclo di sei film che saranno proiettati alla Casa del Cinema. 
Il 5 aprile Valeria Bruni Tedeschi incontra il pubblico al Cinema Nuovo Sacher, per presentare al fianco del co-regista Yann Coridian. Il cinema d’autore, che trova la sua ispirazione nella tradizione, ma che si rinnova, è al centro del festival. Arnaud Desplechin incontra il pubblico romano il 9 e 10 aprile al Cinema Nuovo Sacher, dove è programmato il focus speciale dal titolo: Ici et ailleurs: il cinema come romanzo, con cinque titoli e una masterclass. Cuore degli incontri romani sarà la proiezione dell’ultimo film dell’acclamato regista francese: Les fantômes d’Ismaël – I fantasmi di Ismael che ha aperto il Festival di Cannes 2017, in sala dal 19 aprile con Europictures in associazione con Dragon Production. Desplechin ne parlerà con il pubblico insieme agli interpreti: Alba Rohrwachera e Lous Garrel.