RENDEZ VOUS nasce cartaceo registrato il 27 luglio 2007 al Tribunale di Roma n. 350

mercoledì 31 ottobre 2018

La Vie en Blanc Atelier incanta Roma Sposa

Il Palazzo dei Congressi ha ospitato nella sua famosa  location, l'evento La Vie En Blanc Atelier che ha illuminato la kermesse del wedding capitolino di Roma Sposa con una sfilata che verrà ricordata per molto tempo. Giorgia Albanese giovanissima stilista, ha voluto affermare lo stretto legame tra il sogno di una Sposa e la sua creatività, una sfilata che ha emozionato il folto pubblico, ogni abito traspare la realizzazione di un sogno che ogni donna vuole realizzare. Per questo motivo, tra le spose del 2018 de La Vie en Blanc Atelier, è stata scelta a raccontare la sua storia d’amore Giordana Spizzichino, splendida modella e da poco sposa di un noto imprenditore, che ha accompagnato la titolare Giorgia Albanese nell’uscita finale della sfilata. La neosposa ha indossato, per la seconda volta e con grande emozione, il suo abito unico, realizzato per lei partendo da un progetto esclusivo che la rappresenta perfettamente, simbolo dello stretto legame che si è instaurato tra la sua personalità e la creatività dell’Atelier. Una suggestione che ha coinvolto la platea di giovani ed emozionate future spose. Un’immagine che ha trasmesso, meglio di mille parole, un messaggio che racconta come gli abiti de La Vie en Blanc Atelier, in qualsiasi stile, foggia e forma vengano realizzati, si ispirino sempre al valore unico ed assoluto della Sposa che non è mai una semplice cliente ma la musa ispiratrice di un progetto di vita che coinvolge lei, i suoi familiari, lo sposo e l’intero staff dell’Atelier. Un percorso lungo, spesso più di un anno, che culmina in quel “Sì” carico di emozioni e di amore. Due storie che si fondono, una familiare ed una creativa, generando un rapporto empatico che culmina nell’emozione unica del matrimonio. 
La sfilata, sapientemente organizzata da RomaSposa, che ha proposto la nuova collezione Bride 2019 de La Vie en Blanc Atelier. Un’armonia di dettagli e particolari creativi, di stoffe pregiate, moderna ed attuale, caratterizzata da raffinatezza e qualità, ma con uno sguardo alla tradizione ed al passato, sia per i tagli che per i tessuti nei quali si vuole proporre un ritorno all’eleganza del passato. Giorgia Albanese, instancabile nello studio e nella ricerca, ha proposto la preziosità del velluto ricamato in seta che rappresenta egregiamente la specificità della nostra tradizione culturale e la qualità artigianale dei nostri tessuti. Una novità ma anche un ritorno al passato, proposta insieme ai più tradizionali tessuti per la sposa quali seta, mikado e georgette in seta.
Ad applaudire le splendide creazioni indossate dalle modelle dell’Accademia di Moda di Regina Scerrato, un nutrito ed importante parterre di stampa ed istituzioni, tra cui Massimiliano de Toma, presidente onorario di Federmoda Roma con la consorte, la giornalista di Costume & Società Maria Teresa Fabris oltre a giornalisti di caratura internazionale come Ekaterina Shevlyakova del noto magazine russo Wonderwhite.ru.

martedì 23 ottobre 2018

al Circolo Canottieri Roma - Défilé en matinée

di Rosalba Lupo
"Se stamani sono qui", ha intonato al microfono l'eclettica voce di Nicky Nicolai parafrasando il leggendario brano scritto da Luigi Tenco. E le note sono diventate emblema di una domenica mattina non esattamente come le altre. Anzi... Si è rivelata una scommessa più che riuscita "Défilé en matinée", evento che è stato ospitato dal Circolo Canottieri Roma e allora tappeto rosso per la presentazione della collezione autunno-inverno delle fashion designer Alessandra e Cristina Laudadio che ha richiamato un foltissimo ed eterogeneo pubblico.
Appuntamento che hanno voluto onorare, con simpatia, appunto Nicky Nicolai e Stefano Di Battista, la coppia più bella e amata del jazz italiano, impreziosita ulteriormente da Seby Burgio (piano) e Dario Rosciglione (contrabbasso). Ha aperto la mattinata l'attesa sfilata delle sorelle Laudadio. Capi giovanili e ricercati, dove la praticità lascia spazio a un taglio moderno e al contempo sensuale e sinuoso. Dove, soprattutto, i classici colori di una collezione invernale vanno a braccetto con i toni caldi, ma mai azzardati. Curatissimi i dettagli, dove fanno qui e là capolino frange e pattern maculati. Lo stile ma anche l'ironia delle sorelle romane di origini salentine. 
I capi sono stati accolti da una autentica ovazione, ripagando così gli sforzi di una equipe affiatata e attenta alle nuove tendenze, restando mai malinconicamente ancorata alle tradizionali leggi della moda invernale. Alessandra e Cristina Laudadio hanno raccolto dunque gli applausi in un misto di orgoglio ed emozione. Una dolce introduzione alla festa a tutto jazz, un delizioso aperitivo a base di cioccolato fondente e frutta disidratata bagnato dai vini, anch'essi salentini, della cantina Claudio Quarta. 
Un trionfo per il Circolo Canottieri Roma, un connubio di Moda e Jazz. Immancabile la foto ricordo, con Massimo Veneziano ed Edmondo Mingione, rispettivamente presidente e consigliere alle manifestazioni del Circolo ospitante, soddisfatti e sorridenti. La moda e il jazz, chissà, faranno presto ritorno al Canottieri Roma...

mercoledì 17 ottobre 2018

Opening Party MODA & SPOSA della Maison Maria Laurenza

di Rosalba Lupo
Autentico bagno di folla per l’opening party della Maison Maria Laurenza, l’evento fashion dell’anno che ha letteralmente bloccato Via Cola di Rienzo, gremita di fotografi e giornalisti come ai tempi della dolce vita romana.
Maria Laurenza, avvocato, giovane stilista e brillante imprenditrice campana, ha inaugurato il suo secondo Atelier di alta moda e sposa, il primo nella Capitale. E lo ha fatto alla grande, con un evento che ha richiamato nella via dello shopping romano oltre 500 persone tra stampa, ospiti e personaggi del mondo dello spettacolo che hanno voluto celebrare questo importante momento di rinascita per la moda a Roma. Su un elegante tappeto rosa, che si sviluppava dalla strada fino all’interno dei prestigiosi spazi dell’Atelier, hanno sfilato i meravigliosi abiti da sposa e da cerimonia realizzati dalla stilista con il suo stile personale, capolavori del made in Italy nei quali Maria Laurenza ha saputo magistralmente fondere la modernità del design e la tradizione sartoriale tramandata da generazioni di donne ed imprenditrici nel mondo del wedding. Le deliziose modelle li hanno indossati, affascinando i numerosissimi ospiti, in una atmosfera incantata realizzata dalla famosa event planner Cira Lombardo, tra spettacolari cornici floreali e suggestivi allestimenti scenografici, esaltati da sapienti giochi di luci che hanno accolto ed emozionato gli ospiti fin dall’ingresso della Maison.
Tra le prelibatezze di un delizioso cocktail, concluso con un squisito dolce alle fragole, nell’atmosfera musicale creata dalla fashion deejay Isa Iaquinta, un tripudio di scatti fotografici e condivisioni social ha accolto l’arrivo dei numerosi personaggi che hanno posato al photo-call con la stilista che sfoggiava un elegantissimo abito bianco in cui il candore esaltava la dolce attesa del suo secondo bimbo. Tra questi la madrina Elisabetta Gregoraci, Milena Miconi, Janet de Nardis, Vincenzo Bocciarelli, Craig Warwick, Pino Ammendola, Guglielmo Giovanelli Marconi, Irene Bozzi, Yosmany Larrea, Yaneska Lanbert, Gisela Lopez, Ilian Rachov e Stefania de Pincher, rapiti dalle stupende creazioni realizzate con pregiati tessuti italiani, attraverso sapienti costruzioni artigianali,
in una filiera produttiva completamente Made in Italy, dal design alla finitura, nel rispetto della tradizione sartoriale del nostro Paese, leader mondiale per la produzione di abiti da sposa di alta qualità. I preziosi cadeaux realizzati per l’occasione da Emò Italia sono stati il gradito omaggio con il quale Maria Laurenza ha salutato gli oltre 500 ospiti di questa indimenticabile serata che ha avuto la consacrazione istituzionale dalla dr.ssa Daniela Spinaci, intervenuta a nome del Primo Municipio di Roma Capitale.

martedì 16 ottobre 2018

PRESENTATA LA STAGIONE 2018 – 2019 della FONDAZIONE MUSICA PER ROMA

di Rosalba lupo
Una stagione pensata per tutti i pubblici e ricca di sorprese in ogni stagione dell’anno. È quella che si è inaugurata oggi, alla presenza del Vicesindaco di Roma Luca Bergamo, del Presidente della Regione Nicola Zingaretti, del Presidente della Camera di Commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti, del Presidente della Fondazione Musica per Roma Aurelio Regina e dell’AD Josè R. Dosal. Per la 17ima delle stagioni dell’Auditorium Parco della Musica sono previsti oltre 500 concerti, spettacoli, appuntamenti culturali, oltre 50 lezioni e 11 tra festival e rassegne che ospiteranno i grandi protagonisti della scena musicale nazionale e internazionale, dello spettacolo e della cultura e toccheranno tutti i temi legati all’attualità: dall’economia, alla letteratura, alla storia. Ogni genere musicale sarà protagonista nel grande complesso monumentale di Renzo Piano: dal rock al pop, jazz, la grande musica d’autore, elettronica, indie rock, musica per il cinema e musica sperimentale. Un patrimonio di nomi, di eventi che vanta pochi esempi nel mondo. È la poliedricità la caratteristica principale di questa stagione che ogni mese dell’anno avrà un festival dominante: si inizia a novembre con l’Economia, si continua con il Gospel a dicembre, a gennaio il Flamenco, a febbraio la danza contemporanea, a marzo i libri, ad aprile le Scienze per dare vita poi alla grande manifestazione estiva Roma Summer Fest.

lunedì 15 ottobre 2018

Tennis & Friends 2018 al Foro Italico


di Rosalba Lupo
Cala così il sipario su questo grande evento dedicato alla salute, si conferma il numero uno il Tennis & Friends,
con una partecipazione straordinaria di medici del Policlinico Gemelli, che il  13 e 14 ottobre hanno eseguito oltre 18.000 check up, due giornate dedicate alla prevenzione gratuita. 
In campo oltre al Policlinico Gemelli, ha dato il patrocinio il Ministero della Salute, con il sostegno dell’Aeronautica Militare e della Polizia di Stato. Ideatore dell'evento 
prof. Giorgio Meneschincheri
il prof. Giorgio Meneschincheri, direttore medico delle relazioni esterne della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS, specialista in Medicina preventiva, afferma che Tennis & Friends, nasce con l’obiettivo di vincere la resistenza comune della maggior parte della popolazione a sottoporsi ad esami e check-up, dovuta anche al timore di conoscere o scoprire patologie.
Albano Carrisi  con Peppino Di Capri
Tantissimi i personaggi dello spettacolo, che sono scesi in campo al Foro Italico a sostegno del progetto. il Presidente onorario di “Tennis & Friends” Nicola Pietrangeli, ambasciatore italiano del tennis nel mondo e Lea Pericoli, ambasciatrice della manifestazione, Albano Carrisi, Peppino Di Capri,
Jimmy Ghione ( Striscia la Notizia)
Jimmy Ghione, Paolo Bonolis, Rosario Fiorello, Maria De Filippi, Max Gazzè, Max Giusti, Giuseppe Gambi, Lorella Cuccarini, Enrico Brignano, Beppe Fiorello, Amadeus, Vincent Candela,  Nicola Amoruso, Enrico Annoni, Manuela Arcuri, Stefania Barca, Jonis Bascir, Imma Battaglia, 
l'attore Sebastiano Somma
Sebastiano Somma,   Heinz Beck, Flaminia Bolzan Mariotti, Matilde Brandi, Luca Barbarossa, Maria Grazia Cucinotta, Milly Carlucci, Carlo Conti, Roberto Ciufoli, Stefano Fiore,  Antonio Giuliani, Filippo Bisciglia, Giorgio Borghetti, Hoara Borselli, Matteo Branciamore, Sonia Bruganelli, Fanny Cadeo, Pamela Camassa, Cataldo Calabretta, 
  l'attrice  Loredana Cannata
Francesca Cinquini, Lallo Circocosta, Simone Colombari, Paolo Conticini, Luigi De Laurentiis, Alda D’Eusanio, Paolo Di Canio, Alessandro Di Carlo, Elisa D’Ospina, Anna Falchi, Myriam Fecchi, Laura Freddi, Claudia Gerini, Alessandro Greco, Eva Grimaldi, Lorella Landi, Angelo Mangiante, Fiorella Mannoia, Christian Marazziti, Luca Marchegiani, Neri Marcorè, Valeria Marini, Veronica Maya, Mirella Melia, Stefano Meloccaro, Myrta Merlino, Milena Miconi, Morgan,Loredana Cannata,
Roberta Morise, Carlton Myers, Noemi, Stefania Orlando, Pablo e Pedro, Barbara Palombelli, Neri Parenti, Francesco Patierno, Elisabetta Pellini, Paola Perego, Lucio Presta, Andrea Perroni, Anna Pettinelli, Nicola Piovani, Gianni Rivera, Marzia Roncacci, Antonella Salvucci, Mara Santangelo, Francesco Siciliano, Francesco Testi, Giuseppe Tornatore, Monica Vallerini, Mara Venier, Carlo Verdone, Valentina Vezzali, Massimo Wertmuller, Adriana Volpe, Paola Cortellesi, Giorgio Panariello, Bruno Vespa, Renato Zero, Elisa Isoardi, Renzo Arbore.

Vincitori al primo posto la coppia Paolo Bonolis - Maria De Filippi , seguita da Max Giusti- Francesco Testi. Al terzo posto la coppia Mara Santangelo – Sandrine Testud. I vincitori sono stati premiati da Giorgio Meneschincheri,
presidente del CONI Giovanni Malagò
alla presenza del presidente del CONI Giovanni Malagò e del direttore generale Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Marco Elefanti, nella cerimonia accompagnata dall’inno di Mameli intonato da Giuseppe Gambi. Targa ad Onore Fondazione Ania ad Albano Carrisi e Peppino di Capri. Si conclude così questo grande evento dedicato alla prevenzione per un futuro migliore.

lunedì 8 ottobre 2018

La Vendemmia di Roma 2018

di Rosalba Lupo
Dopo il grande successo dell’edizione Numero Zero del 2017, “La Vendemmia” torna a Roma bigger & better.
Conferenza stampa oggi presso il Global Blue Vip Lounge di Piazza di Spagna per illustrare alla stampa il calendario entusiasmante di questa esperienza unica, un evento che vuole coniugare lusso e vino di qualità: su modello dell’omonimo format milanese di via Montenapoleone, nella Capitale avrà luogo dal 15 al 20 ottobre 2018, questa seconda edizione de La Vendemmia di Roma, si svolgerà all'interno delle boutique di Via Condotti, Via Borgognona, Piazza di Spagna, e Piazza San Lorenzo in Lucina. Alla conferenza stampa sono intervenuti: Sabrina Alfonsi - Presidente Municipio Roma I centro, Andrea Amoruso Manzari - organizzatore La Vendemmia di Roma Urbano Barberini – consigliere ADSI e assessore alla cultura Comune di Tivoli, Andrea Canova – Rappresentante Fondazione Italia – Cina, Francesca Marzano - Direttore Commerciale Logica Informatica,Luca Barbieri – Moutai, Antonella Bertossi - Partner Relationships & Marketing Manager Global Blue Italia. “Grazie la collaborazione con l’Associazione di Via Condotti e il Montenapoleone District - afferma l’ideatore ed organizzatore Andrea Amoruso Manzari
“La Vendemmia” torna a Roma bigger & better coinvolgendo questa volta ben 5 aree territoriali, con l’intento di soddisfare le esigenze di visitatori italiani e stranieri nell’ambito di moda, cultura e lusso, e permettere loro di vivere da vicino e conoscere meglio una parte rilevante del nostro made in Italy di eccellenza”. Nell’ottica di offrire agli ospiti un’esperienza ancora più unica ed entusiasmante, verranno coinvolte quest’anno anche altre realtà del lusso presenti nel centro storico di Roma, estendendo l’iniziativa oltre che in Via Condotti e Piazza di Spagna anche in Via Borgognona, Largo Goldoni e Piazza San Lorenzo in Lucina, con le Boutique associate, i ristoranti e gli hotel di lusso della città che regaleranno agli ospiti un susseguirsi di esclusive esperienze enogastronomiche e culturali. 
In alcuni Hotel 5 stelle Lusso del centro storico di Roma saranno allestite per la serata di giovedì 18 ottobre, un corposo team di hostess e steward accoglierà gli ospiti per un cocktail privato e li accompagnerà per un Private Drink nelle boutique secondo dei tour creati su misura dei loro interessi. Gli invitati degli sponsor godranno di un fast track per accesso e potranno dialogare direttamente con il CEO del brand presente in boutique. Inoltre, ulteriore novità di questa edizione, è l’ideazione dell’App ufficiale de La Vendemmia, disponibile sia nella versione iOs che Android: in collaborazione con lo sponsor tecnologico Logica Informatica, KRT ha ideato e progettato un nuovo portale web e la sua App per rendere l’esperienza degli invitati più dinamica e coinvolgente. In questo modo, sarà più facile per gli ospiti accedere alle informazioni relative agli sponsor, ai partecipanti e agli eventi in programma.

venerdì 5 ottobre 2018

ALL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA Presentato il POP Y PROTESTA (1968-2018) - OMAGGIO A LUCIA BOSÉ E RAFFAELLA CARRÀ

di Rosalba Lupo
Il Consigliere Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia, Ion de la Riva, l’Amministratore Delegato della Fondazione Musica per Roma, José R. Dosal, il Direttore dell’Instituto Cervantes, Juan Carlos Reche e la Direttrice della Real Academia de España a Roma, Ángeles Albert, hanno presentato a Roma il programma Pop y Protesta attraverso il quale l’Ambasciata di Spagna in Italia, in coproduzione con Fondazione Musica per Roma, con la redazione di Spagna Contemporanea e con l’Istituto di studi storici Gaetano Salvemini di Torino, commemora il 50º anniversario del ’68. 
Dibattiti, conferenze, rassegne cinematografiche e mostre si svolgeranno nei mesi di ottobre e novembre, in varie città italiane per ricordare e analizzare l’impatto di quell’anno simbolico sulla politica, la cultura e la società in Italia, Spagna e America Latina. Pop y Protesta sarà un’occasione per analizzare i diversi aspetti del ’68, gli scambi che avvennero tra il mondo ispanico e l’Italia, così come l’influenza dei movimenti di tale periodo e la loro successiva evoluzione. Da un lato, il ’68 sarà analizzato come momento cruciale delle Proteste studentesche e operaie degli Anni Sessanta, con particolare attenzione per le contestazioni giovanili che, al di là del maggio francese, presero forma in Italia e in Spagna, dove sorsero le prime rivolte contro il regime di Franco, e per il caso messicano. Dall’altro, si approfondirà il ’68 come anno emblematico del fenomeno “Pop”, la cui cultura proveniente direttamente dagli Stati Uniti e dall’Inghilterra della Swinging London contribuì a dar vita a nuovi movimenti sociali come la Dolce Vita a Roma e le canzoni di protesta e di stile “Pop” in Spagna.

mercoledì 3 ottobre 2018

Il Banchiere Anarchico con Giulio Base e Paolo Fosso

di Rosalba Lupo
Conferenza stampa inedita per la prima volta a Roma, presso la Casa del Cinema è stato presentato “ Il Banchiere Anarchico” di Giulio Base dal 10 ottobre al cinema distribuito da Sun FILM Group Spa. Alla conferenza stampa ha partecipato Laura Delli Colli che ha moderato la conferenza, naturalmente era presente il protagonista Giulio Base, sono intervenuti al dibattito con battute e ricordi Paolo Fosso Tiziana Rocca, Agnus Dei Production Patrizia Fersurella, Sun FILM Group Spa Emanuele Nespeca, Solaria Film Albert Colajanni, AlberTeam Group. Giulio Base racconta così questo suo ultimo film.
"Il Banchiere Anarchico”, avendo cominciato con il cinema negli anni '90, mi sono sempre chiesto se ne valeva la pena stare tutti i giorni sul set, perché andavo nei vari festival del cinema e vedevo che gli altri film avevano qualcosa in più, questa è la mia prima opera, un inizio, è questo è quello che volevo fare. Sono soddisfatto, un ringraziamento al mio staff che mi ha aiutato in questo mio progetto. Il film, presentato alla scorsa edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia | Sconfini dove si è aggiudicato anche il Premio Persefone. Il banchiere anarchico è filologicamente tratto dall’omonimo ‘racconto di raziocinio’ di Fernando Pessoa e mette in scena un dialogo platonico tra un ricchissimo banchiere (Giulio Base) e una sua vecchia conoscenza (Paolo Fosso). Scritto dal geniale poeta portoghese nel 1922 e tradotto in più di cento lingue in tutto il mondo, questa è la prima volta che il racconto di Fernando Pessoa viene adattato per il grande schermo. 

Giulio Base, che da oltre trent’anni ama e studia l’opera poetica dell’autore portoghese, ha deciso di far conoscere al pubblico cinematografico la sconvolgente logica dell’arco esistenziale di un plutocrate e dello schiacciante potere del denaro che lo ha trasformato dall’essere un semplice anarchico in uno spietato finanziere. «Pur rimanendo anarchico», almeno così dice il protagonista del racconto - e del film.

lunedì 1 ottobre 2018

Women for Women against violence Premio Camomilla

di Rosalba Lupo
Grande evento con tantissimi ospiti oltre 500 invitati, giornalisti, fotografi, grande partecipazione su un tema attualissimo, dove ogni giorno si parla: la violenza sulle donne. “Women for Women against violence – PREMIO Camomilla” è un evento che sostiene il contrasto alla violenza domestica e le donne che lottano contro il tumore al seno promosso dall’Associazione Consorzio Umanitas Onlus e organizzato dalla sua Presidente, Donatella Gimigliano, in collaborazione con Avs e Madema. Il charity event, si è tenuto al The Church Village ed è stato presentato da Milena Miconi con la partecipazione straordinaria di Barbara De Rossi. Durante la serata, che vanta un coordinamento autoriale e di regia di autorevoli firme come Luca Alcini, Alessandro Carrieri, Luca Gregori e Luca Dresda, è stato assegnato il “PREMIO Camomilla” (che s’ispira alle straordinarie virtù terapeutiche della pianta), scultura realizzata dal maestro orafo Michele Affidato, a personaggi che si sono distinti per la partecipazione a campagne di sensibilizzazione sui due temi. Tra i premiati di questa edizione l’autrice, sceneggiatrice e produttrice Cristiana Mainardi per il film di Marco Tullio Giordana “Nome di Donna” che racconta la storia di Nina, una ragazza alla disperata ricerca di un lavoro e della verità in un mondo dove le violenze vengono spesso taciute.
Cristiana Mainardi     e     Laura Delli Colli 
A consegnarle il riconoscimento la giornalista Laura Delli Colli, Presidente della Fondazione Cinema per Roma e Presidente del Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani.
Annamaria Liguori
Sempre per la sezione cinema assegnato il Camomilla anche alla regista Annamaria Liguori per il corto, prodotto da Nicola Liguori e Tommaso Ranchino per MP Film e interpretato da Francesco Montanari e Antonia Liskova, “La notte prima” liberamente ispirato a una delle storie di donne con tumore al seno metastatico raccolte nell’ambito della campagna “Voltati. Guarda. Ascolta”, promossa da Pfizer in collaborazione con Fondazione AIOM, Europa Donna Italia e Susan G. Komen Italia. Sono state premiate inoltre tante personalità come Carolyn Smith, Martina Colombari (testimonial della campagna Women for Haiti per la Fondazione Rava e #unrossoallaviolenza), presente con Billy Costacurta, Debora Diodati (Presidente Croce Rossa di Roma), Arma dei Carabinieri (ha ritirato il riconoscimento il Generale Andrea Rispoli, Comandante Legione Carabinieri Lazio), Francesco Schittulli (Presidente LILT – Lega Italiana Lotta contro i Tumori), Matilde D’Errico (per i programmi Amore Criminale e Sopravvissute - Rai3), Claudio Brachino, Direttore Videonews Mediaset per la trasmissione di Rete Quattro “Terzo Indizio”, che era presenta con la moglie, la giornalista Barbara Benedettelli, Andrea Febo,  Silvia Amodio, Alessandra Laganà, Valentina Pitzalis e Katia Villirillo (vittime di un drammatico episodio di violenza), Leonardo Bocci.

giovedì 20 settembre 2018

Circoliamo 2018 le Olimpiadi dei Circoli romani

di Rosalba Lupo
In una location eccezionale, soprattutto prestigiosa è stata presentata al Circolo Canottieri Aniene la settima edizione di 'Circoliamo', delle vere e proprie Olimpiadi amatoriali che si svolgeranno nei vari circoli della Capitale a partire dal 22 settembre al 6 ottobre, saranno in competizione i soci dei Club dei Circoli Sportivi Storici di Roma, il Presidente è Maurizio Romeo. Questo l’elenco dei circoli partecipanti:
Aniene, Lazio, Roma, Tirrenia Todaro, Eur, Eur Sporting, Roma Polo Club, Tevere Remo, Parioli e Corte dei Conti. Questa edizione vedrà impegnati i vari circoli romani su 18 discipline sportive dalla pallavolo, canottaggio, tennis, paddle, golf, ma anche giochi di carte, tiro alla fune, biliardo. Maurizio Romeo, Presidente club Circoli sportivi storici, durante la conferenza stampa ha spiegato che “I circoli storici non hanno scopo di lucro e investono sui giovani, sono un bacino per lo sport nazionale ma soprattutto per il nostro territorio. Inoltre questa competizione serve a risanare le sponde del Tevere, come hanno fatto i vari circoli nel tempo, ma anche aiutare nello sport le scuole meno fortunate e fornire opportunità alle persone disabili. Teniamo molto al ruolo sociale e per questo abbiamo deciso di assegnare un premio alla memoria di Claudio Honorati (socio dell’Aniene) al Centro Nazionale contro il Bullismo ‘Bulli Stop'”. Oltretutto l’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Comune di Roma mentre il sindaco Virginia Raggi e’ stato inserito nel Comitato d’Onore. 
Maurizio Romeo con Presidente Tevere Remo Giuseppe Maria Toscano
L’inizio di ‘Circoliamo’ e’ fissato sabato 22 settembre con la trasferta di Anzio per le regate di vela, e si concludera’ sabato 6 ottobre con una grande ‘Festa dei Giovani e dello Sport.