RENDEZ VOUS nasce cartaceo registrato il 27 luglio 2007 al Tribunale di Roma n. 350

sabato 25 gennaio 2020

KINKY BOOTS al Teatro Brancaccio


di Rosalba Lupo
Il Teatro Brancaccio di Roma è in scena fino al 26 maggio 2020 uno straordinario Musical “KINKY BOOTS”
Una storia travolgente come è accaduto per Full Monty, dopo anche il film Kinky Boots si è ispirato a una storia vera. Kinky Boots vi trascinerà dagli angusti spazi della fabbrica, alle sfilate glamour di Milano. Charlie Price eredita dal padre la fabbrica di scarpe di famiglia, ormai ridotta al lastrico. È costretto a licenziare alcuni dipendenti e, per risollevare le sorti dell'azienda, capisce che deve assolutamente diversificare la sua produzione.
Serve un’idea straordinaria che arriverà proprio assistendo allo spettacolo di Lola, una favolosa Drag Queen che, per esigenze sceniche, ha bisogno di nuovi stivali, forti e robusti. Travolgenti MARCO STABILE (Charlie Price) e STAN BELIEVE Lola/Simon.
Grande successo di pubblico, tutti in piedi a ballare con Lola e le sue Drag Queen. Kinky Boots, vincitore di tutti i maggiori premi Best Musical, tra gli spettacoli più apprezzati di Broadway e del West End di Londra, è una favolosa celebrazione musicale dell’amicizia e della convinzione che può cambiare il mondo quando si cambia idea, quando si riesce a vedere tutto con altri occhi. Regia di CLAUDIO INSEGNO. Musiche dal vivo.

Inaugurazione dell'Anno della Cultura e del Turismo ITALIA CINA 2020


 di Rosalba Lupo

Auditorium Parco della Musica ha ospitato un grandissimo evento sulla Cultura, protagonisti sono ITALIA_CINA.
Al via a Roma martedì 21 gennaio l’anno della cultura e del turismo Italia - Cina 2020 alla presenza del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, e del Ministro della Cultura e del Turismo cinese, Luo Shugang. Nell’ambito di questa cerimonia, c'è stato il Forum “La cooperazione internazionale nel settore turistico e culturale tra Italia e Cina: nuove prospettive”; l’inaugurazione della Mostra fotografica sui siti Unesco italiani e cinesi e il concerto della JuniOrchestra dell’Accademia di Santa Cecilia e dei solisti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Repubblica Popolare Cinese.
Tantissimi gli interventi quello del Ministro della Cultura e del Turismo cinese, Luo Shugang, l'intervento del Ministro italiano per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini. Un dialogo tra civiltà e Comunicazione nel settore turistico. Utilizzare la cultura per promuovere il turismo. La Cina e l’Italia sono i Paesi con il più grande numero di siti UNESCO, cibo e cultura dei due Paesi influenzano il mondo intero. La nuova era e le opportunità derivanti dai progressi in ambito scientifico e tecnologico sono oramai all’ordine del giorno. La vendita di prodotti turistici, il turismo intelligente, Internet, le telecomunicazioni hanno cambiato le abitudini di consumo del turista.
Il moderatore guida i relatori nel dibattito relativo alla promozione del turismo tramite le nuove tecnologie, con uno sguardo anche allo sviluppo futuro del settore. Contesto sociale e sviluppo del Turismo sostenibile Valorizzazione nei rispettivi Paesi delle destinazioni turistiche alternative ai tradizionali circuiti, nell’ottica della promozione del turismo sostenibile, con particolare attenzione ai Borghi e ai siti UNESCO; favorire lo sviluppo di strategie comuni per la promozione turistica e culturale, secondo le linee individuate dal Forum culturale Italia-Cina; promuovere il miglioramento degli standard di accoglienza specifici volti a facilitare la visita in Cina dei turisti italiani e in Italia da parte dei turisti cinesi.
Oggi la Cina è il più grande mercato del turismo in termini sia di spesa che di numero di viaggi verso l’estero. In questi mesi stiamo lavorando per rafforzare la nostra offerta turistica - con l’obiettivo di intercettare ancora meglio le richieste dei visitatori cinesi - e per consolidare lo straordinario rapporto culturale tra i nostri Paesi. L’Italia rappresenta la meta preferita dei visitatori cinesi e primeggia in Europa superando Francia, Germania e Spagna”. Lo dichiara Lorenza Bonaccorsi, Sottosegretaria al Turismo del Mibact. “La crescita del turismo proveniente dalla Cina è confermata dagli ultimi dati, resi disponibili da Enit, sulle presenze dei cinesi - 5,3 milioni nel 2018 (in aumento del 5.2% rispetto al 2017 e molto maggiore rispetto al dato della crescita generale di turisti stranieri in Italia che è +2,8%) – e dalla spesa turistica complessiva, che è stata di 650 milioni di euro, in netto incremento sul 2017 (+40%).
Alla vacanza culturale in Italia i turisti cinesi hanno destinato 353 milioni di euro, il 56,8% della spesa totale”.



mercoledì 22 gennaio 2020

L’amica geniale 2 - Storia del nuovo cognome su Rai1 arriva la nuova stagione


di Rosalba Lupo

La Rai di Viale Mazzini ha ospitato l'anteprima mondiale la fiction italiana” L'Amica Geniale. Storia del nuovo cognome”. Conferenza stampa affollatissima di giornalisti e fotografi.
Un bellissimo lavoro che porta la firma ancora una volta di Saverio Costanzo, otto episodi per quattro prime serate a partire da Lunedì 10 febbraio su Rai1 alle ore 21.25. La trama si basa sul secondo romanzo di Elena Ferrante. La storia, ambientata negli anni 60, riprende esattamente da dove si è conclusa la prima stagione e racconta le vicende di Lila e Lenù dai 17 ai 23 anni. Le due ragazze sono sempre legate da una grande amicizia, ma intraprendono strade diverse.
Saverio Costanzo con  le protagoniste Gaia Girace e Margherita Mazzucco
Vedremo fin dalle primissime immagini nuove tematiche emergere e farsi potenti: l’iniziazione sessuale, la paura e la follia dell’innamoramento, il rapporto con il corpo, i rapporti famigliari insani, talvolta terribilmente violenti, il rifiuto della propria condizione e l’aspirazione a una vita migliore, la sessualità delle due ragazze fra ragione e sentimento, maternità negata e desiderata, violenza subita e desiderio. Le protagoniste crescono e interviene una complessità nuova nel loro rapporto che ha una profondità inconscia e istintiva, due facce della stessa femminilità, l’una il controluce dell’altra, nell’intreccio che le coinvolge nello stesso reticolo di relazioni e sentimenti.

Giovanni Amura

Nei nuovi episodi esplodono le molte contraddizioni delle vite di Lila e Lenù. Il racconto si fa anche politico, nel senso che emerge il rancore di classe, la contrapposizione fra la borghesia e la classe meno abbiente, dalla quale le nostre due eroine provengono. Nella periferia c’è chi comanda e che vive nella miseria, così come c’è chi aspira a uscire dalla condizione di subalternità e chi invece punta a perpetuare le differenze. La cultura diventa la chiave che permette a Lenù di accedere ad una nuova vita, strumento di crescita e conoscenza. Il Rione napoletano continua a rappresentare il microcosmo, la parte per il tutto, il concentrato delle trasformazioni sociali in atto, non prive di violenza.


Ma la prospettiva si amplia, dal Rione si passa al mondo esterno: le due ragazze oltrepassano definitivamente il tunnel, scoprono e vivono la città caotica e in piena trasformazione. Molte quindi le novità, stilistiche, narrative e produttive. Ci saranno più riprese in esterni, nei luoghi autentici di Napoli, come il centro storico e la meravigliosa Piazza de’ Martiri dove si trova il nuovo negozio di scarpe in cui lavora Lila. Si ritorna anche a Ischia, che sarà presente in due episodi, diretti da Alice Rohrwacher. Vedremo infine Lenù, matricola universitaria, a Pisa.

giovedì 16 gennaio 2020

GRAN BALLO RUSSO 2020 in onore di Anton Čechov


di Rosalba Lupo

Come in una fiaba i giardini di Palazzo Brancaccio a Roma si sono illuminati di fiaccole e di luci per ospitare
VIII Edizione del Gran Ballo Russo,
arrivano gli ospiti in alte uniformi russe, con medaglie, spade e qualcuno in abito da cosacco, le signore in meravigliosi abiti dell'ottocento con trine e merletti.
Negli splendidi saloni tutto è pronto per accogliere gli oltre 400 ospiti provenienti dalla Russia, dalla Bulgaria, dall'Italia, dalla Svizzera, dalla Francia, dalla Germania e dall’Argentina
che hanno avuto l'occasione di ballare il celeberrimo Valzer N. 2 di Shostakovich, la Russian Waltz Quadrille, la MoscowPolka, la Masquerade Quadrille, la Polka Troika, il Russian Figure Waltz, il Pas De Patiner e tanti altri.
Una serata per questa edizione 2020 del Gran Ballo Russo è stata dedicata al grande scrittore russo Anton Čechov, ma anche per festeggiare il Natale Russo.
Da anni il Ballo è promosso dalla “Compagnia Nazionale di Danza Storica”
di Nino Graziano Luca  ideatore ed organizzatore dell’evento insieme a Yulia Bazarova di “Eventi Rome” – promotrice della cultura russa in Italia, giornalista e organizzatrice dell’evento – e dall‘Associazione culturale “Amici della Grande Russia” rappresentata da Paolo Dragonetti de Torres Rutili.
Serata ricca di eventi, tra balli musica in una atmosfera imperiale mentre gli ospiti volteggiano negli splendidi saloni
l’edizione 2020 del Gran Ballo Russo è stato arricchito da un breve intermezzo dedicato al grande scrittore russo Anton Čechov e al suo capolavoro teatrale “Il giardino dei ciliegi”.
Nino Graziano Luca, per l’occasione, ha realizzato una breve rivisitazione del “Il giardino dei ciliegi” con tre giovani attori che hanno incantato il pubblico sono stati: DARIA BAYKALOVA, Claudia Conte e l'attore Vincenzo Vivenzio. In questa edizione ha visto la partecipazione della ballerina russa MARIA ERMACHKOVA (maestra di danza in Ballando con le Stelle).
All’evento, presenti numerosi rappresentanti istituzionali italiani, così come l’élite italiana e russa del mondo intellettuale, artistico ed imprenditoriale
tra cui il Principe Guglielmo Giovanelli Marconi e sua moglie Vittoria Ludovica Rubini, il principe Giulio Torlonia con Victoria Torlonia, la principessa Maria Pia Ruspoli, Massimo Mallucci de Mulucci.
Tutti gli ospiti hanno potuto degustare le specialità siciliane, con vini rossi, bianchi e spumante accompagnati da squisiti panettoni e poi...... via a ballare per continuare a sognare in questa notte magica.


giovedì 26 dicembre 2019

CARLO BUCCIROSSO LA ROTTAMAZIONE DI UN ITALIANO PER BENE

di Rosalba Lupo
La commedia più attesa sarà in scena al Teatro Sala Umberto di Roma dal titolo “LA ROTTAMAZIONE DI UN ITALIANO PER BENE” dal 26 DICEMBRE 2019 al 19 GENNAIO 2020.
La commedia è scritta e diretta dal bravissimo attore napoletano CARLO BUCCIROSSO. In scena ci saranno Donatella De Felice, Elvira Zingone, Giordano Bassetti, Fiorella Zullo, Gennaro Silvestro, Peppe Miale, Matteo Tugnoli, Davide Marotta, Tilde De Spirito. Che dire di questo bravissimo attore BUCCIROSSO, conosciuto per i tantissimi film comici, per le sue apparizioni televisive, ogni sua interpretazione è unica, una tipica maschera napoletana che riesce sempre a emozionare il pubblico. Questa volta Buccirosso interpreterà Alberto Pisapìa, un ristoratore che gestisce un ristorante in periferia sull'orlo del fallimento. Con la sua sua famiglia e tutti i problemi dovuti alla spietatezza Equitalia rischia un esaurimento nervoso, quasi quotidianamente nella quiete della propria abitazione, ormai ipotecata da tempo, con cartelle esattoriali di tutti i tipi, di tutti generi, di svariate forme. Una storia come tante altre in Italia, questa è la quotidianità che stanno vivendo tante famiglie a causa della crisi economica, ma tornando alla commedia, se sieti curiosi come andrà finire la storia di Alberto Pisapìa con la sua famiglia non resta che andare al Teatro Sala Umberto.

domenica 22 dicembre 2019

Al Due Ponti Sporting Club – Sport e Solidarietà 2019



di Rosalba Lupo
Al Due Ponti Sporting Club il 14/15 Dicembre 2019, due grandi eventi sportivi il primo “Doppio Natale” in Memoria del padre Piero Tornaboni, ogni anno i figli Emanuele e Pietro Tornaboni proprietari del Circolo Due Ponti organizzano questo torneo di tennis nel quale partecipano moltissimi soci.
All'evento hanno partecipato oltre mille ospiti, bellissima giornata di sole per intrattenersi e scambiarsi gli auguri natalizi, con ricca spaghettata, panettone, brindisi, foto con i vincitori.
Domenica 15 Dicembre altra iniziativa dei fratelli Tornaboni, infaticabili hanno ideato la 1° edizione del Vip Padel, ideato con lo scopo di avvicinare le persone alla prevenzione e al valore della solidarietà, l'evento ha riscosso molto successo.
Tantissimi i soci che si sono iscritti gratuitamente alle visite mediche, in quanto il circolo ha preparato quattro postazioni del Fatebenefratelli, dove i medici specialisti volontari in forza agli ospedali Fatebenefratelli
(Ospedale San Pietro e Ospedale Isola Tiberina) hanno effettuato screening cardio – vascolari, ecg e screening diabete agli atleti e alle persone che ne hanno fatto richiesta. Il torneo è stato organizzato con e per la ONG A.F.Ma.L. Associazione dei Fatebenefratelli per i Malati Lontani, attiva dal 1979 con progetti di sostegno per i poveri e i malati attraverso progetti sanitari, di accoglienza e di formazione.
L’interesse e l’entusiasmo dei molti vip presenti, appassionati e tifosi di questa disciplina, sono stati ingredienti fondamentali e hanno reso l’evento un vero successo in una gradevole giornata all’insegna del fair play e del divertimento.
Hanno calcato infatti i campi del Due Ponti sportivi di grandissimo calibro quali Potito Starace, Filippo Volandri, Dario Marcolin, Giuliano Giannichedda e Sandrine Testud, l’attore Pietro Sermonti e la criminologa Flaminia Bolzan, i giornalisti Alessandro Lupi e Salvo Sottile. Graditissima è stata anche la presenza sugli spalti della plurimedagliata fiorettista Margherita Granbassi la quale, insieme a tanti altri ospiti, tra cui gli attori Demetra Hampton e Sebastiano Somma,il personaggio televisivo Charlie Gnocchi, il cantante Tony Santagata.
Finale con Coppe ai Vincitori e un assegno donato dal Circolo Due Ponti per l'acquisto di attrezzature sportive per la palestra del Centro Terapeutico del Fatebenefratelli di Buenos Aires.

giovedì 19 dicembre 2019

Christmas Party alle Tartarughe Eat&Drink


di Rosalba Lupo
Continuano i party pre-natalizi per scambiarsi gli auguri di buone feste. 
Valeria Grasso  e   Gianclaudio Carella
Nei giorni scorsi in una magica atmosfera natalizia, nel noto locale della Capitale “Le Tartarughe Eat & Drink” si è svolto l'evento dedicato al compleanno della kermesse “Women for Women against violence – PREMIO Camomilla”, che unisce due grandi temi del mondo femminile, la violenza di genere e quella del tumore al seno, con l’obiettivo di sostenere anche l’associazione Salvamamme e il progetto "Valigia di Salvataggio", pensato per rispondere alle richieste delle tante donne in fuga vittime di violenza.
Cinzia Leone  e   Livio Beshir
A fare da padroni di casa Paolo Catarinozzi e Giovanni di Stefano con la presidente del Consorzio Umanitas e responsabile comunicazione Salvamamme, Donatella Gimigliano, e con la presidente dell’associazione, Grazia Passeri. Ospite d’onore Valeria Grasso, la coraggiosa testimone di giustizia contro il clan Madonia, “donna dello Stato” come ama definirsi, che ha ricevuto nell’edizione di quest’anno il Premio Camomilla, che s’ispira al fiore che in fitoterapia viene utilizzato per rinvigorire piante malate, agli albori della cronaca per la revoca della scorta subito riassegnata dopo un imponente clamore mediatico.
Maria Rosaria Omaggio   e    Anna Marcello
Non sono voluti mancare al party Natalizio amici, vip e premiati della kermesse che, in questi anni, ha assegnato il prezioso riconoscimento, tra gli altri, a personalità come Francesco Samengo, Presidente Unicef, Francesco Schittulli, presidente LILT, Nicoletta Romanov, Rita Dalla Chiesa, Barbara de Rossi, Gessica Notaro, Paola Minaccioni, l’attivista mondiale Leyla Hussein, Benedetta Rinaldi, Lavinia Biagiotti, Paola Ferrari, Valeria Marini, Vittorio Rizzi della Polizia di Stato e il generale Marco Miniucci dell’Arma dei Carabinieri.
Daniela Martani  e  Vncenzo Bocciarelli
Tra i tanti ospiti Vincenzo Bocciarelli, reduce dai successi americani con il film Mission Possible attualmente distribuito a livello mondiale su Amazon e della conduzione del Premio Callas alla Italian Academy, le attrici Anna Marcello, Loredana Cannata, Antonietta Angelucci e Maria Rosaria Omaggio, ed ancora il conduttore dell’evento dedicato alle donne, Livio Beshir, la pasionaria Daniela Martani, Gianclaudio Caretta, anche lui premiato per il corto “Il giorno più bello”, l’autore Rai Luca Giudice, la poliedrica Cinzia Leone, la contessa Patrizia Ghiringhelli Ambrosetti, architetto di fama internazionale con un castello nel Chianti, il giornalista e scrittore, Antonio Pascotto, Simona Branchetti volto del Tg5, la stilista Annalisa Di Piero.

venerdì 13 dicembre 2019

Gran Ballo di Natale in Costume dell’800

di Rosalba Lupo

Un tuffo nel passato con il Gran Ballo di Natale in costume dell’800, un'atmosfera magica con oltre duecento ospiti che hanno aperto le danze nella sfarzosa cornice del PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI a Roma. Sulle note di Strauss resti rapito dai movimenti aggraziati, dalla raffinatezza degli abiti, il fruscio degli abiti in movimento, le gentildonne erano accompagnate dai loro cavalieri rigorosamente in frac, iniziano le danze nel grande salone con un magnifico Albero Natalizio. 
Nino Graziano Luca con la Compagnia Nazionale di Danza Storica è l'ideatore dell'evento. Protagonista della serata è stata la bella attrice russa Daria Baykalova che abbiamo visto in televisione nella fiction Mediaset “L’Onore e il rispetto”, nella serie su "Coco Chanel" e che vedremo da gennaio nella serie tv Sky di Paolo Sorrentino “The New Pope”. Daria Baykalova ha indossato un meraviglioso costume ottocentesco dorato, realizzato dalla costumista Paola Cozzoli.
Il trucco e le acconciature sono stati curati dallo staff di Pablo Art Director Gil Cagne’. Come ogni anno, la Compagnia Nazionale di Danza Storica si veste di solidarietà dedicando la serata ad una giovane donna con una storia difficile alle spalle, con la speranza di regalarle una serata di gioia. Quest’anno è stata scelta la giovane Pinda Kida, una ragazza originaria del Mali che, a soli 25 anni, ha scoperto di essere affetta da sclerosi multipla. Pinda ha due passioni: la moda ed il Ballo. Fa la stilista e disegnare è una delle cose che le piace di più al mondo. Adora ballare e creare vestiti per le donne, che prendono vita dopo un duro lavoro dai bozzetti realizzati con le sue mani.

Per raccontare la malattia, Pinda ha realizzato un libro che contiene le sue foto. Non immagini qualsiasi, ma scatti che raccontano il suo approccio alla sclerosi multipla: in alcuni è felice e piena di speranza, in altre ha lo sguardo vuoto. Ogni foto corrisponde a uno stato d'animo, a una delle tante sensazioni ed emozioni che le hanno tirato fuori la malattia.
La serata è continuata con un brindisi di Auguri e le Dame con i loro Cavalieri in Frac, hanno continuato a volteggiare con il Valzer, Quadriglie, Mazurche e Contraddanze sulle note di Strauss, Verdi e Puccini. In una location che ricorda un’America d’altri tempi, con circa 200 ospiti, splendide Dame in affascinanti abiti stile Sissi e Cavalieri in Frac, hanno potuto godere della melodiosa Musica di Strauss, Verdi e Puccini, ammirando bellissime coreografie di Valzer, Quadriglie, Mazurche e Contraddanze. 

Gli ospiti presenti al Gran Ballo: L’Ambasciatore Schepisi; la Presidente di Civitan International Adele Mazzotta ed il Vice Presidente Giuseppe Lepore; Per Aism il dott. Adriano Mencarelli; per Le Voila Banqueting Andrea Azzarone; per Vallesanta Paolo Ianni. Presenti inoltre, la Direttrice della sede Rai in Calabria Anna Maria Terremoto e l’Architetto Fernando Miglietta; Serena Parravicini della Fondazione Capucci; il Principe Andrea Correale; l’inviata di UNOMATTINA Camilla Nata; Eleonora Misiti modella della Copertina del Libro GRAN BALLI DELL’800 di Nino Graziano Luca; il Campione Olimpico e già Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Judo Felice Mariani.
La Compagnia Nazionale di Danza Storica ha inoltre coinvolto Civitan International, condividendo con loro il progetto dell’artista Michelangelo Pistoletto che stimola da anni ad una maggiore responsabilità individuale e sociale. Nello specifico è stato promosso il progetto "Rebirth-Terzo Paradiso” finalizzato a diffondere un messaggio di impegno etico attraverso l’arte.

martedì 10 dicembre 2019

Il Natale dei Cento Alberi d’autore 2019


di Rosalba Lupo

Il prestigioso Palazzo Brancaccio, la dimora storica più esclusiva della Capitale, al suo interno è stato creato “Field Brancaccio”, un nuovo spazio eventi che unisce storia, cultura, arte: 1800 mq di bellezze artistiche e architettoniche nel cuore di Roma.
Quest'anno ha ospitato negli splendidi saloni il consueto evento dedicato alla solidarietà “Il Natale dei cento alberi d’autore” 2019.
Il Charity Gala giunto alla 25^ Edizione, l'ideatore è Sergio Valente, che tenacemente dal 1991 sostiene associazioni o progetti di ricerca unendo la raccolta fondi al senso artistico e alla creatività di esponenti della moda, del design, dello spettacolo e di prestigiose aziende.
Come ogni anno, obiettivo della manifestazione è raccogliere fondi, tramite la vendita degli “Alberi di Natale d’autore”.
Il ricavato per l’Edizione 2019 andrà a favore dell’UNICEF Italia e i fondi andranno a sostenere i programmi dell’organizzazione per l’istruzione, con particolare attenzione alle bambine del Niger. 

“Grazie a questa iniziativa realizzata in collaborazione con Sergio Valente, sarà possibile sostenere l’istruzione primaria e secondaria delle bambine in Niger attraverso la realizzazione di strutture scolastiche, aule, servizi igienici e la fornitura di materiale scolastico”, ha dichiarato Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia.
Cinzia Malvini, giornalista TV esperta di moda e costume, ha condotto la serata. Madrine dell’evento: Simona Marchini, Goodwill Ambassador dell’UNICEF Italia ed Eleonora Daniele conduttrice televisiva e volto noto di Rai 1.