RENDEZ VOUS nasce cartaceo registrato il 27 luglio 2007 al Tribunale di Roma n. 350

giovedì 26 luglio 2018

Francesca Reggiani presenta il suo libro"Sono italiana, ma voglio smettere" al Circolo due Ponti Sporting Club


di Rosalba Lupo
Il Circolo due Ponti Sporting Club di Roma dei fratelli Emanuele e Pietro Tornaboni hanno ospitato nel loro circolo, il più esclusivo della Capitale, immerso nel verde del Parco di Veio, 
l'attrice comica Francesca Reggiani, conosciuta per le sue imitazioni televisive, attrice di teatro e di cinema. Questa volta esordisce con la sua consueta ironia in veste di scrittrice con il suo libro "Sono italiana, ma voglio smettere". Sul palco insieme alla Reggiani il giornalista Marino Collacciani e l'attore comico Gianluca Giugliarelli . "Sono italiana, ma voglio smettere",
il libro, scritto con Valter Lupo e Gianluca Giugliarelli ripercorre, attraverso brani dei suoi monologhi teatrali e 'interventi' dei personaggi da lei imitati, 20 anni di storia italiana. Un libro divertente che si può leggere anche sotto l'ombrellone, un libro di grande attualità, con la satira che la contraddistingue, in questo libro tra i vari argomenti parla anche di tasse e della crisi che sta attraversando il nostro Paese, ma Francesca racconta anche i suoi personaggi più famosi nati da fine anni '90 ad oggi: Sabrina Ferilli, Patty Pravo, Sophia Loren, Alba Parietti, Maria De Filippi, Daniela Santanché, Federica Sciarelli, Donatella Versace, Marta Flavi. Ma cita nei suoi monologhi anche tanti politici da Prodi e Berlusconi, a Monti, Letta e Renzi. E ancora Maria Elena Boschi, Giorgia Meloni, Maria Stella Gelmini fino alla sindaca di Roma Virginia Raggi. 
      Insomma siete curiosi? Divertimento assicurato. Buona Lettura!

martedì 24 luglio 2018

ARICCIA SOTTO LE STELLE 2018

Manila Nazzaro  Paolo Conticini Antonella Mosetti

di Rosalba Lupo
Tre serate di spettacolo nel cuore dei Castelli Romani con Aida Yespica, Anna Falchi, Roby Facchinetti, Riccardo Fogli, Cecilia Rodriguez, Paolo Conticini, Pablo e Pedro, Manila Nazzaro, Beppe Convertini, Marco Senise, Dario Cassini, Edoardo Guarnera.
la  stilista  Maria  Celli  con  uno dei suoi Abiti da Sposa
Tutti col naso all’insù per ammirare lo spettacolo pirotecnico che ha illuminato la candida facciata di Palazzo Chigi nel cuore dei Castelli Romani. Si è chiusa così la seconda edizione della manifestazione estiva "Ariccia Sotto le Stelle 2018" ambientata nella suggestiva Piazza di Corte, progettata dal Bernini, con un cartellone ricco di musica, cabaret e Alta Moda.
L’antica cittadina romana di Ariccia - luogo di incontro tra storia e mito, arte e architettura, tradizione e innovazione – ha celebrato, anche quest'anno, la sua patrona Santa Apollonia, alla quale la comunità è molto devota. Ad organizzare il tributo religioso è stato l’Arciprete Don Antonio Scigliuzzo - Direttore Regionale della Pastorale Giovanile - in collaborazione con il direttore artistico della manifestazione Giampaolo Celli, il capo struttura Giorgio Chessari e con il sostegno dell’Amministrazione Comunale presieduta dall’instancabile Sindaco Roberto Di Felice.
Anna Falchi
Tanti gli ospiti che si sono alternati sul grande palco: in migliaia ad applaudire il concerto di Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, riuniti dopo tanti anni nel progetto/spettacolo “Insieme in Tour”.
Pioggia di selfie a caccia di celebrities in fila per una foto con Anna Falchi, Aida Yespica, Antonella Mosetti, Manila Nazzaro, Paolo Conticini, Marco Senise, Beppe Convertini, Dario Cassini, Pablo e Pedro, Carmine Faraco, Marco Capretti e i tanti artisti che si sono avvicendati nella tre giorni che si è conclusa con un gran finale dedicato all’eleganza e allo stile, con il prezioso défilé della Maison Celli Alta Moda che ha portato in passerella le ultime collezioni da sposa e da sera firmate dalla stilista Maria Celli.
Aida Yespica
La serata finale si è chiusa con la tappa castellana del concorso internazionale di Miss Mondo 2018 condotto da Marco Ciriaci. Tra le venti finaliste, a vincere l’ambito riconoscimento la candidata numero 9, diciassettenne anni, Melania Ciano, studentessa di Roma.
Melania Ciano   Marco Ciriaci
Sono stati tre giorni” – ha detto Don Scigliuzzo – “densi di iniziative. Momento essenziale di questo grande lavoro di gruppo restano le attività liturgiche e l’incontro con la Santa Patrona di Ariccia. Spettacolo, Cultura e Musica sono un perfetto accompagnamento per celebrare la nostra Santa e occasione per ricordare l’enciclica Gaudete et exultate del Santo Padre Francesco”.

domenica 8 luglio 2018

Donatella Gimigliano ha festeggiato il suo Compleanno con un grandioso Party




di Rosalba Lupo

Grande Party al circolo A.S.D. Tiro a Volo Lazio, incantevole e suggestiva struttura nel cuore della via Tiberina, impeccabilmente gestita da Marcello Ghenzi, con l’ausilio del figlio Giorgio, che ha ospitato un grande evento inaugurale della stagione estiva e il Donatella’s Party, affollata festa di compleanno e della rinascita della press office, Donatella Gimigliano. Un evento importante per la communication manager che, sotto il pensiero guida di Pablo Neruda, “è per rinascere che siamo nati”, ha chiamato a raccolta e voluto festeggiare con amici e colleghi il superamento di una prima e importante tappa di cura da un male. Per l’occasione un menù speciale a base di gustosi piatti realizzati con prodotti a kilometro zero provenienti dalla campagna romana, e una deliziosa portata solidale ideata dallo chef Bruno Brunori, il “Ciambettone” (incrocio tra la ciambella e il panettone), che si potrà acquistare in autunno per sostenere l’associazione romana Salvamamme, presieduta da Grazia Passeri e della quale la Gimigliano è la responsabile della comunicazione, che da più di venti anni si occupa di aiutare le famiglie in difficoltà e le donne vittime di violenza.
Straordinario il dj set con Beatone e Alessandro Amati, in arte David Steerforth, capitanata dal violinista elettrico Andrea Casta che, per l’occasione, ha presentato in anteprima Double Sun, il primo singolo del concept album e progetto multimediale “The Space Violin Project”, che lo vedrà trasformarsi nel Comandante AJ e portare nel futuro tutta la sua community dei fan.
Enio  Drovandi  con  Donatella Gimigliano
Non sono voluti mancare tanti volti noti come Patrizia Mirigliani, Cinzia Leone, Vincenzo Bocciarelli, Alessandro Circiello, l’astrologo di Uno Mattina, Rino Jupiter, Elena Russo, Loredana Cannata, Antonella Elia, Simone Sabani, l’ex Miss Italia e conduttrice televisiva, Manila Nazzaro, con la giornalista e direttore di mondogossip, Roberta Damiata, Antonella Salvucci, Alex Partexano, Giovanna Rei, Roberto Bagagli, Fabrizio Sabatucci, Daniela Martani, Enio Dovrandi e Fabrizio Apolloni. 
Tante prestigiose firme del giornalismo, Vittoriana Abbate di Porta a Porta, Federica Corsini, volto di Rai Parlamento e Maria Rosaria De Medici, conduttrice della rubrica Fuori Tg del Tg3, Daniele Rotondo del Tg2, Antonello Capurso editorialista politico del Tg4 e Studio Aperto, Antonio Pascotto anchorman e capo redattore del Tgcom24, Stefano Arquilla, direttore dell’emittente più quotata nel Lazio, Canale21. E ancora il Presidente della LILT (Lega Italiana Contro i Tumori) Prof. Francesco Schittulli, il regista Francesco Cinquemani con la manager di Bulgari, Elisabetta Marra, Il Direttore Generale della Asl Rm5, Vitaliano De Salazar, il regista di Ballando con le Stelle, Luca Alcini, il presidente del C.N.I.F.P. (Comitato Nazionale Italiano Fair Play del CONI), Ruggero Alcanterini, con la coordinatrice editoriale Nadia Cantelli, il Direttore generale del Festival della Diplomazia, Giorgio Bartolomucci, il Presidente dell’Istituto Italiano Privacy, Luca Bolognini e il fondatore, assieme al coreografo internazionale Andrè de La Roche, della Move, Alessandro Alcanterini, il regista Alessandro Carrieri, la cantante Edy Giordano, il prof. Pietro Gentile, lo sceneggiatore Francesco Malavenda, il manager dei Vip, Andrea Quattrini, le firme de Il Roma, Diego Paura con l’attrice Anna Capasso, e Maridì Vicedomini, la truccatrice dei Vip, Roberta Smargiassi.
Una grande festa che ha segnato un importante traguardo del suo nuovo ciclo della vita, piacevole anche per la mescita di ottimi vini curata dalla nota azienda vinicola laziale Casale del Giglio, e per gli ottimi e raffinati dessert innaffiati da uno straordinario prosecco offerto da Carlo Dugo, owner della pregiata enoteca romana, Enosis.
Prima del taglio della torta, Donatella, ha voluto salutare e ringraziare tutti i presenti, in particolare a tutti coloro che hanno dato un importante contributo per la realizzazione dell’evento come Signorini Audio per l’audio e le luci e Cavallucci Design, per la grafica.








martedì 3 luglio 2018

BMW Golf & Classic Car sul green dell’Olgiata

 
di Rosalba Lupo
La prima edizione della originale competizione in combinata sui green dell’Olgiata ha visto trionfare storiche Jaguar, Mercedes ed una Lancia Augusta del 1935. 
Una nuova opportunità per avvicinare il mondo dei collezionisti d’auto d’epoca al Golf. Si è svolta domenica primo luglio, sui campi dell’Olgiata Golf Club, la prima edizione del BMW Golf & Classic Car, un evento che ha radunato insieme i giocatori con i collezionisti di auto d’epoca in una competizione combinata. Il concorso di eleganza dedicato alle autovetture in gara, precedentemente selezionate tramite un apposito Comitato e tutte costruite prima del 1979, ha visto sfilare venti autovetture di cui la più “anziana”, una Lancia Augusta del 1935, si è aggiudicata il Premio del pubblico, in abbinamento col giocatore Franco Properzi, essendo stata la più votata.
A vincere i premi di “coppia” tra golfisti e automobili sono stati invece, nell’ordine: 1°) PIERLUIGI BERETTA, su MERCEDES 190 SL del 1962; 2°) XAVIER SANTIAPICHI su JAGUAR E-TYPE del 1958 di Carboni Motorsport; 3° PRISCA TARIFFI su JAGUAR E-TYPE 1960 di Carboni Motorsport.
Nella classifica golfistica tradizionale FILIPPO CELLI si è aggiudicato il 1° lordo, mentre i primi netti di categoria sono andati a ANDREA DI CASTRO (1° cat), ELEONORA BARBIERI (2° cat) e SABINA PANNUNZIO (3° cat), il 1° Ladies a FRANCESCA FIORELLINI e il 1° Seniores a MARCO ZONCHELLO.
Prisca Taruffi, sportiva Azzurra d’Italia con due titoli iridati (automobilismo e golf) e figlia del pluripremiato corridore Piero Taruffi, ha presentato il volume scritto e dedicato al padre in occasione del trentennale della sua morte: “sono lieta di essere qui per combinare due grandi passioni – ha dichiarato la campionessa di rally – i motori, una vera e propria malattia di famiglia, e il golf, nata più tardi e che ho sviluppato nel momento in cui ho smesso di correre. Mi piace anche ricordare mio padre, che decise di arrestare la sua attività all’indomani della vittoria delle Millemiglia del 1957: una promessa che fece a mia madre e che lo portò a conquistare il titolo dopo tredici tentativi; una “svolta” che mi permise di apprezzare anche familiarmente quello che fu un grande pilota e progettista a cui, con tutto il cuore e la passione per l’automobilismo che mi contraddistingue, ho deciso di dedicare il libro “La Volpe argentata”, epiteto che ricorda sia la sua folta capigliatura sia la sua inconfondibile tattica di gara”.
Con questa iniziativa – ha sostenuto Giovanni Sernicola, presidente dell’Olgiata Golf Club – siamo orientati a far conoscere e sperimentare il gioco del golf anche agli amanti delle auto d’epoca e ringraziamo BMW Roma, punto ufficiale della lavorazione di vetture “classic”, per averci fornito l’opportunità di scoprire anche modelli rari ed unici in esposizione”. Presenti infatti, fuori competizione, oltre a moto d’epoca, una 3.0 CSL e 503 cabrio.

lunedì 2 luglio 2018

APRE LA NUOVA CINE-PISCINA DI CINECITTA’ WORLD LA DOLCE VITA E’ TORNATA

di Rosalba Lupo
Tutti al mare! No quest'anno TUFFIAMOCI nella nuova piscina di Cinecittà World, sarà inaugurata Sabato 7 luglio con un grande Pool Party. La Cine-Piscina, sarà una delle 8 novità 2018 del Parco Divertimenti del Cinema e della TV di Roma.
Apre infatti un grande specchio d'acqua di 1700 metri quadrati con annessa spiaggia di sabbia, cannoni e giochi d'acqua che attende tutti i giorni i visitatori di Cinecittà World nell’area Sognolabio, dove sorgono già 4 divertenti attrazioni quali la dispettosa Saltarello, le Bici Volanti per pedalare verso il cielo, le classiche Tazze rotanti e Torremagò, la torre saliscendi per piccoli coraggiosi. Il grande Cinema ora si vede in Piscina: un imponente maxi-schermo fa da cornice alla vasca per proiettare film, spettacoli, programmi e partite di calcio, soprattutto durante i Mondiali di Russia, da gustare al fresco nell’acqua: dal Drive In al Dive In. La Cinepiscina è circondata da centinaia di ombrelloni e lettini a completa disposizione degli ospiti, insieme a spogliatoi, docce, bagni e armadietti dedicati.
Il pool party, con tanti invitati vip, inizia sabato 7 dalle 15 con il DJ live di Radio Crik Crok; per proseguire con i quarti di finale del Mondiale di Russia sul maxischermo. La festa esplode dalle 18 in poi con animazione, musica e balli scatenati in acqua firmati Geghegè: Twist, Rock n'roll ed incursioni nella musica anni 60/70/80. Prosegue a pieno ritmo il piano di sviluppo di Cinecittà World che ha raggiunto quota 30 attrazioni e 8 spettacoli” dichiara l’Amministratore Delegato del Parco Stefano Cigarini “la Cine-Piscina segue a breve distanza il recente successo della nuova attrazione Jurassic War e precede le altre novità attese da qui al 6 Gennario, termine della stagione.” Quindi…tutti con il costume a Cinecittà World: la Dolce Vita è tornata.
Esplode l’estate e la Cinevacanza è appena cominciata.

domenica 24 giugno 2018

ISCHIA FILM FESTIVAL 2018

di Rosalba Lupo
Conferenza stampa a Roma per la presentazione della manifestazione cinematografica Ischia Film Festival 2018 che si svolgerà dal 30 giugno al 7 luglio presso il Castello Aragonese dell'isola di Ischia. 

Tanti i documentari in concorso, 15 storie straordinarie, che potrebbero essere tutte proiettate sul magico schermo di Un Cine en Concreto, o dell’argentino che voleva avere un cinema, oppure rappresentate nel teatro di marionette di Rezo. Tanti i temi affrontati, dal rapporto con la malattia in My Tourette’s e The Island, a quello con un ingombrante padre come George Best che ha lasciato un’ingombrante eredità. Scopriremo il meraviglioso mondo di Gigione, l’ufficio case popolari di Napoli, e la resistenza culturale in Burkina Faso attraverso l’indagine di una cineasta brasiliana di origine coreana. Corto circuiti culturali straordinari, così vicini, come il Sud di Il mondo o niente, così lontani, come le ragazze rapite da Boko Haram (Hanaa) e le operai che in Vietnam assemblano l’high tech di cui non possiamo più fare a meno (Nimble Fingers). Storie queste ultime cercate, trovate e raccontate da giovani filmmakers italiani, a dimostrazione della vitalità del nostro cinema, fatto comunque della materia dei sogni, come quello di Nikolay e della sua barca, che oggi forse non riuscirebbe a salpare da La Jungle del porto di Calais dove migliaia di migranti sperano in un viaggio che li porti nel futuro. Alla fine del nostro ci riposeremo, come nella città termale rumena di Eu Sunt Hercules. Solo che noi lo faremo all’Ischia Film Festival. Ne avranno particolarmente bisogno i tre giurati del concorso documentari. Milena Mancini, attrice, tra le molte cose la ricordiamo ne Il più grande sogno, in selezione l’anno scorso all’Ischia Film Festival. Antonello Piroso, giornalista e scrittore, già direttore del TG La7 e oggi prima firma della verità e voce del morning show di Virgin Radio, e Mehdi Fard Ghaderi, regista vincitore dell’Ischia Film Festival 2017 con il suo bellissimo Immortality.
Alla conferenza stampa ha partecipato il fondatore di questo Festival Michelangelo Messina con il critico cinematografico Boris Sollazzo.
Per celebrare questo sedicesimo compleanno dell’Ischia Film Festival - e già, siamo all’edizione numero 16 - verranno tanti grandi nomi del grande schermo (e non solo). Manetti Bros, Fabio De Luigi, Roberta Torre, Guglielmo Poggi, Alessandro Aronadio, Edoardo Leo, Renato Carpentieri, Fabrizio Gifuni, Gary Dourdan, Claudia Gerini, Giulia Michelini, Vinicio Marchioni, Nicola Giuliano, Alessandro Rak, Federico Buffa, Sandra Milo, Carlo Delle Piane, Caterina Murino, Caterina Shulha, Lillo Petrollo, i The Jackal, Laura Bispuri, Massimiliano Gallo, Nicola Nocella, Bruno Oliviero, Berardo Carboni, Matilda De Angelis, Concita De Gregorio, Antonello Piroso, Fabio De Caro, Gigione, Milena Mancini, Daniele Vicari, Leonardo Di Costanzo, Nicola Guaglianone, Pippo Mezzapesa, Yvonne Sciò, Anna Vale, Michela Andreozzi, Massimiliano Vado, Giancarlo Fontana, Giuseppe G. Stasi.

mercoledì 20 giugno 2018

Circolo Due Ponti – Cultura in movimento – Collacciani racconta l'ultimo libro di Marina Ripa di Meana

di Rosalba lupo
Oltre 150 persone hanno assistito al “Due Ponti Sporting Club” alla presentazione del libro - “Ora ti curo io/Ho preso il cancro per le corna (Cuzzolin Editore) - che il giornalista Marino Collacciani ha scritto con Marina Ripa di Meana, sua amica storica e suo primo ufficio stampa nel 1976. 
Molti i personaggi della vita professionale a artistica della città, accolti dai presidenti dell’elegante sodalizio sportivo, Emanuele e Pietro Tornaboni, nonché dalla responsabile del marketing e della Comunicazione del Circolo, Luigia Latteri.
Al tavolo dei relatori, i presidenti Emanuele e Pietro Tornaboni, il coautore del libro Marino Collacciani, l’editore Maurizio Cuzzolin e l’avv. Nino Marazzita che ha trattato i temi dell’eutanasia, del testamento di fine vita e delle cure palliative dal punto di vista giurisprudenziale. L’attore Saverio Vallone ha mirabilmente letto alcuni tra i più toccanti brani del libro.
Alla fine un elegante dinner-party offerto dai Presidenti del Circolo ha concluso la serata che è stata l’occasione per il varo della locandina culturale dello Sporting Club Due Ponti, per precisa volontà dei fratelli Tornaboni: “Due Ponti… e a capo - Cultura il movimento”, il titolo del contenitore che ospiterà mostre, presentazioni di libri e dibattiti sui temi più attuali della vita politica e artistica.
Tra i presenti nel foyer open air, gli attori Claudia Cavalcanti, Margit Newton e Pascal Persiano, l’editore di “Inciucio” Giò Di Giorgio, la giornalista e conduttrice Rai Maurelia Carafa, i titolari della Casa di Cura “Nuova Villa Claudia” dott. Gian Luigi Rizzo e dott.ssa Laura Melis, le scrittrici Monica Ciccolinie Olga Bisera, l’esperta di turismo Marina Bartella col suo compagno avv. Ubaldo Pesci (insieme hanno acquistato un considerevole numero di copie del libro per aderire al progetto “OncoArte” ideato da “Nuova Villa Claudia”), l’arch. Bruno De Vita (recentemente premiato per il suo prestigioso Agriturismo “Fontenuova” di Saturnia), l’ex consigliere regionale dott.ssa Gigliola Brocchieri, il pittore Vittorio Paradisi, l’oculista universitario prof. Mario Giuliano,
il principe Guglielmo Giovannelli, il marchese Giuseppe Ferrajoli,  l’avvocato Ivana Carletti, l’avvocato Maurizio Moro, la storica della moda contessa Silvana Pascale Augero col marito Gianluigi, le chirurghe, professoresse Eleonora Stilletani e Annamaria Spagnoli, le imprenditrici Daniela Jacorossi, Loredana Ceccarelli e Mariella Cifaratti, l’imprenditore Paolo Daniele Emili con la moglie Rita, Claudio Ciarrocchi con la moglie Silvia. Molti i giornalisti presenti, tra i quali Andrea Baccherini, Antonio Maggiora Vergano e Andrea Pranovi di “Radio Roma Capitale, Andrea Lupoli e Fabio Camillacci di “Radio Cusano Campus”, Loredana Filoni (LF Magazine), Fabrizio Pacifici (Eventiroma.com), Federico Tassinari (Mondoliberonline),
il dott. Bednito Corradini (ideatore e presidente dell’Accademia Culturale “La Sponda”, le telecamere di “Bla Bla Bla” con Gianni Testa e la conduttrice Roberta Marzullo, il regista Marco Marcelli (autore della serie tv “Adesso preferisco vivere”) e molti altri.
 

domenica 17 giugno 2018

CALENDARIO Nuova Stagione Teatro Brancaccio 2018 - 2019

di Rosalba Lupo

Al Teatro Brancaccio si è svolta la conferenza stampa della nuova stagione teatrale, un ricchissimo palinsesto per questa settima stagione teatrale. Il numero 7 rappresenta un ciclo compiuto e dinamico e tale è stata questa incredibile esperienza vissuta fino ad oggi, asserisce il direttore artistico Alessandro Longobardi, nessuno avrebbe scommesso un centesimo sul futuro di questo gruppo di persone che compongono il software umano della macchina Brancaccio, semplicemente meravigliose, che ho avuto la fortuna di incontrare formare crescere. Allora alziamo il sipario sulla nuova stagione.
3 - 21 ottobre 2018
Alessandro Longobardi per Officine del Teatro Italiano 
LA PICCOLA BOTTEGA DEGLI ORRORI
musiche  Alan Menken, testi e libretto Howard Ashman
regia DAVIDE NEBBIA
21 ottobre 2018
L’Altra scena EDOARDO FERRARIO,
DIAMOCI UN TONO
di Edoardo Ferrario
31 ottobre – 18 novembre 2018
Alessandro Longobardi per Officine del Teatro Italiano
SHAKESPEARE IN LOVE
dalla sceneggiatura di Marc Norman & Tom Stoppard
adattamento teatrale Lee Hall, musiche Paddy Cunneen
traduzione Edoardo Erba
con LUCIA LAVIA | MARCO DE GAUDIO
regia GIAMPIERO SOLARI
regia associata BRUNO FORNASARI
regia Declan Donnellan, scene Nick Ormerod
  
6 e 26 novembre 2018 Non c’è problema produzione
PAOLO RUFFINI 
e gli attori della compagnia MAYOR VON FRINZIUS
UP & DOWN,al pianoforte Claudia Campolongo
consulenza Artistica Claudia Mazzeranghi
regia LAMBERTO GIANNINI
7 novembre 2018
Dipende SRL
IVA ZANICCHI
UNA VITA DA ZINGARA
scritto da Iva Zanicchi e Mario Audino
arrangiamenti e direzione orchestra M. Stefano Zavattoni, 
regia di GIAMPIERO SOLARI e PAOLA GALASSI

22 novembre 2018 – 6 Gennaio 2019
Alessandro Longobardi per Officine del Teatro Italiano 
in collaborazione con Viola Produzioni 
GIANLUCA GUIDI e MY BERGAMO
LA VOCE DI LASSU” è di ENZO GARINEI
AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA
commedia musicale di Garinei e Giovannini
scritta con Jaja Fiastri, liberamente ispirata a 
“After me the deluge” David Forrest
musiche di Armando Trovajoli
direzione musicale Maurizio Abeni 
coreografie di Gino Landi
regia originale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini
ripresa teatrale di GIANLUCA GUIDI
11 febbraio 2019
L’Altra scena 
GIORGIO MONTANINI 
MONTANINI LIVE 2019
di Giorgio Montanini 
12 – 17 febbraio 2019
Enrico Porreca presenta 
ANGELO PINTUS 
DESTINATI ALL’ESTINZIONE
di Angelo Pintus 
 
18 – 20 febbraio 2019
Marangoni Spettacolo presenta
INSOMNIA
di Beppe Grillo
7 – 31 marzo 2019
All Entertainment presenta
PRISCILLA LA REGINA DEL DESERTO  
di Stephan Elliott e Allan Scott
direzione musicale Fabio Serri
regia di Simon Phillips
regia italiana di MATTEO GASTALDO

sabato 2 giugno 2018

Al Cinema Stabile Canottieri Roma il film “Sconnessi”

di Rosalba lupo

Tornano gli appuntamenti del Circolo Canottieri Roma con il cinema italiano e i suoi protagonisti. L"arena" primaverile di Lungotevere Flaminio 39 è stata riaperta il 28 maggio grazie a una pellicola che tanto, di recente, ha fatto parlare di sé: “Sconnessi“. Ad aprire la serata, il cocktail a bordo piscina per godere, tra l’altro, di uno di quegli splendidi tramonti che il Tevere è capace di regalare presente il grande jazzista Lino Patruno. L'appuntamento rientra nell'ambito di "Cinema Stabile Canottieri Roma - Claudio de Vittembeschi” rassegna voluta dai consiglieri Edmondo Mingione e Mario Martelli e in questa occasione ha visto come ospiti Christian Marazziti e Roberto Cipullo, rispettivamente regista e produttore del film, presente anche il critico Masolino D'Amico
I protagonisti della pellicola sono Eugenio Franceschini, Lorenzo Zurzolo, Carolina Crescentini, Giulia Elettra Gorietti, Ricky Memphis, Stefano Fresi, Antonia Liskova, Benedetta Porcaroli, Maurizio Mattioli. Come cambia la comunicazione quando si è sconnessi? in un ambito fondamentale come la famiglia, tutti, in un modo o nell'altro, legati al mondo Internet, faranno nascere equivoci, incomprensioni, il pubblico ride, ma avvia anche interessanti spunti di riflessione. Non resta che andarlo a vedere.

venerdì 1 giugno 2018

Alla Sala Umberto rassegna di SPORT tra EPICA ed… ETICA


di Rosalba lupo

Il 4 giugno alla Sala Umberto si tiene l’ultimo appuntamento della rassegna SPORT tra EPICA ed… ETICA presentato da Marco Mazzocchi. Le grandi emozioni, il sacrificio e le gioie dei grandi successi dei campioni dello sport italiano, ma anche spazio ai segreti della loro carriera e alle domande del pubblico in sala. Marco Mazzocchi – Rai Sport – conduce l’evento. Dopo tanti sportivi – tra i quali Rino Gattuso, Maurizia Cacciatori, Martin Castrogiovanni, Roberta Vinci, Ivan Basso, Patrizio Oliva e Valentina Vezzali, la rassegna ospita Tania Cagnotto, Juri Chechi, Giancarlo Fisichella, Claudio Ranieri.
TANIA CAGNOTTO Da bambina sognavo di mettermi al collo la medaglia olimpica, ma non avrei mai neanche pensato di fare quello che ho fatto.
Mi piacerebbe trasmettere ciò che ho imparato ai giovani, così da non disperdere un patrimonio di conoscenze ed esperienze.
JURY CHECHI Lo sport è stato amore a prima vista! Mi sono avvicinato per caso: mia sorella praticava ginnastica artistica. Un giorno andai a prenderla e vidi tanti bambini con decine di attrezzi meravigliosi. L’indomani tornai in quella palestra… ci rimasi oltre 25 anni.
GIANCARLO FISICHELLA Mio papà aveva un’officina e una carrozzeria e a me piaceva stare lì, in mezzo ai motori, già da piccolo. A 8 anni mi divertivo ad alzare e abbassare il ponte. Era destino….
CLAUDIO RANIERI Dopo aver vinto il campionato inglese con una squadra mai arrivata così in alto, regalando al mondo una splendida favola, ti aspetti che nei momenti di difficoltà ti venga concesso un bonus… ma nello sport di oggi, non è previsto.
Direzione artistica Gabriele Guidi.