RENDEZ VOUS nasce cartaceo registrato il 27 luglio 2007 al Tribunale di Roma n. 350

giovedì 20 giugno 2019

TERRE DEI CONSOLI – INVESTIRE NEL GOLF PER LO SVILUPPO TURISTICO



di Rosalba Lupo
Volete giocare a Golf? Ecco un nuovo green per cimentarsi in questo sport sono le Terre dei Consoli Golf Club, tantissimi i giornalisti e fotografi che hanno partecipato alla
conferenza stampa nella nuova ClubHouse inaugurata oggi, splendida struttura che si coniuga con l'ambiente, costruita da un famosissimo architetto. In questa occasione è stata presentata la tappa romana dell’European Challenge Tour, che si giocherà su questi fairways dal 27 al 30 giugno, dopo la Pro-am del 26.
Andrea Abodi   Franco Chimenti    Edoardo Francesco Caltagirone
A presentare il programma e il progetto delle Terre dei Consoli Golf Club, sono intervenuti degli ospiti d'eccezione, come il presidente di Terre dei Consoli Golf Club Edoardo Francesco Caltagirone,
Franco Chimenti  Leonardo Caltagirone  Carlo Scatena  Marzia Caltagirone
il direttore generale del Progetto Ryder Cup 2022 Gian Paolo Montali, il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo Andrea Abodi, Marco J.Rota, Infront Director- Summer Sports and MassEvents e il presidente Gaisf e SportAccord, Raffaele Chiulli. Modera Alessandro Lupi.
Il primo a prendere la parola nel corso della conferenza stampa il padrone di casa Edoardo Francesco Caltagirone, che inizia con il titolo della conferenza stampa Investire nel Golf, noi come Gruppo Leonardo Caltagirone e io personalmente abbiamo investito in questo progetto e
La  pr della ClubHouse Marzia Caltagirone  con Lucilla Quaglia
oggi siamo qui riuniti alle Terre dei Consoli Golf Club, perché crediamo in questo progetto di portare il turismo golfistico a Roma, abbiamo dei campi importanti per ospitare grandi gare, oppure ospitare il golfista domenicale, avvicinare questo sport alle scuole.
Il centro di tutto questo sarà questa ClubHouse, in programma il progetto legato all'ospitalità con l'obbiettivo di sviluppare finalmente il turismo golfistico con la realizzazione di servizi alberghieri con oltre 50 camere, con spazi dedicati agli eventi.
giornalisti in gara
Un modo diverso di fare turismo e portare il
Comune di Monterosi in giro per il Mondo. Prima del Soft Cocktail refrigerante servito in terrazza, noi giornalisti
Il Principe   Ascanio  Pacelli
siamo stati accompagnati dal
Principe Ascanio Pacelli manager della ClubHouse, in una piccola gara golfistica. Tra gli ospiti Leonardo ed Aura Caltagirone con la figlia Allegra,
l'attrice  Martina Menichini
l’attrice Martina Menichini, Ascanio e Katia Pacelli con i figli Matilda e Tandredi, Josephine Borghese, lo stilista Massimo Bomba e la creativa Francesca Anastasi, il presidente del comitato Fig Lazio Carlo Scatena oltre a rappresentanze istituzionali locali e regionali. 

 

venerdì 31 maggio 2019

Fiori d'Arancio per l'attrice Milena Miconi con il regista Mauro Graiani

di Rosalba Lupo

La stagione dei fiori d'arancio è sempre più vicina e il profumo arriva anche nel mondo dei Vip e così è stato per l'affascinante attrice Milena Miconi con lo sceneggiatore e regista Mauro Graiani, sono convolati a nozze per il fatidico ”Sì”,
pronti a giurarsi amore eterno, tutto questo è successo Sabato 25 maggio nella suggestiva chiesetta di Santa Maria in Tempulo. Pollice in su per Milena Miconi che è arrivata in un meraviglioso abito bianco e rosa antico, mentre il futuro sposo il regista Mauro Graiani era in un elegantissimo abito blu.
Circondati dall’affetto dei parenti e degli amici che da sempre fanno parte della loro vita, Mauro e Milena visibilmente emozionati, sono convolati a nozze dopo diciotto anni di convivenza e due magnifiche figlie Sofia e Agnese.
Dopo la cerimonia, sposi ed ospiti, hanno raggiunto l’elegante location all’interno del meraviglioso Parco di Veio gestita dalla famiglia Cappelli. Qui, la Wedding Planner romana, Tiziana Amorosi d’Adda, aveva pensato per loro un matrimonio dal mood agri- chic che ha voluto ulteriormente impreziosire con i meravigliosi acquarelli della designer Silvia Jacopini e un tripudio di coloratissimi fiori, lanterne e candele.
Tanti gli amici del mondo dello spettacolo e della stampa che hanno voluto condividere con gli sposi questo giorno speciale: Valeria Fabrizi, Monica Setta, Emanuela Aureli, Matilde Brandi, le neo spose Eva Grimaldi e Imma Battaglia, Marco Falaguasta, Beppe Convertini, Jane Alexander, Roberta Beta, Fanny Cadeo, Francesca Nunzi, Patrizia Pellegrino, Claudio Insegno, Giorgia Giacobetti, Vincenzo Bocciarelli, Andrea Ripa di Meana e ultima ma non ultima, Nadia Rinaldi che accompagnata dalla musica di Adriano Vagnoni di 48 Creativo, ha dedicato agli sposi una suggestiva interpretazione di “Tu sì na cosa grande”.
La serata è proseguita nelle eleganti sale intorno al meraviglioso camino acceso, con una ricchissima cena preparata da Chef Stellati. A seguire un mini concerto del bravissimo cantautore Roberto Giglio, “dulcis in fundo” una golosa confettata e il classico taglio della spettacolare Wedding Cake. Una serata speciale, magnifica, una pioggerellina ha bagnato ospiti e sposi ma come dice il vecchio detto....... Sposa Bagnata Sposa Fortunata. Auguri!

lunedì 27 maggio 2019

Piazza di Siena 2019 Il Trofeo LORO PIANA - Vince lo STATUNITENSE FARRINGTON


di Rosalba lupo

Anche oggi giornata entusiasmante per il Premio n. 8 Trofeo Loro Piana (cat. mista, h. 150/155, 100.000 €), il Piccolo GP dello CSIO romano, è stata vinto dallo statunitense Kent Farrington in un barrage a cinque, 
a partecipazione ristretta dopo la severità del percorso base disegnato dallo chef de piste Uliano Vezzani.
Farrington, che era in sella a Gazelle, sul successivo percorso ridotto a nove salti ha chiuso con 0 penalità in un fantastico 40”70, che non ha lasciato spazio allo svizzero Yannick Jorand, su Cipetto 2, secondo in 44”90,
e all’azzurro Paolo Adorno, su Fer ZG, terzo in 45”19. Un errore e quindi 4 penalità invece per il tedesco Daniel Deusser, con Jasmien Vd Bisschop, e lo svizzero Martin Fuchs, con Silver Shine. A seguire l'edizione appassionante, quella del Premio n. 9 Sei Barriere Loro Piana (montepremi 20.000 €).
Alla fine nel quarto e ultimo barrage, a quota due metri, l’ha spuntata lo svizzero Martin Fuchs con un fantastico The Sinner: il cavallo in ricezione ha anche toccato con il posteriore la barriera, che però è solo rimbalzata ed è tornata al suo posto.
Hanno invece commesso errore Natale Chiaudani, con Belly Dancer RS, ed Edoardo Tommaso Fochi, con Qaro Dan, i quali si sono così divisi il secondo posto.

La principessa Elettra Marconi con il figlio Guglielmo Giovannelli nell'area Loro Piana

venerdì 24 maggio 2019

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Piazza di Siena – Vince la Coppa delle Nazioni 2019 la Svezia

di Rosalba Lupo
È stata la Svezia a vincere l’edizione 2019 della Coppa delle Nazioni Intesa Sanpaolo, gara clou a Piazza di Siena.
Il quartetto formato da Henrik Von Eckermann con Toveks Mary Lou, Angelie Von Essen con Luikan Q, Fredrik Jonsson con Cold Play e Peder Fredricson con H&M Christian K ha chiuso con 8 penalità complessive ripetendo così il successo del 2000, primo della storia in Coppa della Svezia nello CSIO Romano, bissato tra l’altro nel Gran Premio Roma con Lisen Bratt.
Il podio è stato completato dall’Irlanda, seconda con 12 penalità, e dal Belgio e dall’Olanda, finite in parità al terzo posto con 18 penalità.

Mentre l’Italia si è piazzata al quinto posto con Luca Marziani, Riccardo Pisani, Lucia Le Jeune Vizzini e Lorenzo De Luca. Terzi dopo il primo giro con 11 penalità (1 per Marziani con Tokyo du Soleil, 5 per Pisani con Chaclot e per la Vizzini con Loro Piana Filou de Muze, con lo ‘scarto’ delle 8 penalità commesse da De Luca con Ensor de Litrange LXII), nel secondo round gli azzurri hanno dovuto rinunciare alla Vizzini per un problema al suo Filou. C’è stato in chiusura il percorso netto di De Luca ma dopo le 8 penalità di Marziani e le 4 di Pisani, per un totale di 12 nel giro e 23 nella gara. Disastrosa la prestazione della Svizzera, che ha chiuso con 28 penalità il primo giro e non ha preso parte al secondo.  
La Coppa è stata consegnata alla squadra svedese dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha seguito dalla tribuna quasi per intero il secondo giro della gara. A conclusione delle premiazioni, il cielo sopra Piazza di Siena è stato attraversato dalle Frecce Tricolori.

mercoledì 22 maggio 2019

Vernissage dell'Artista Gloria Key

 
l'artista  Gloria  Key

di Rosalba Lupo
Tantissimi ospiti hanno partecipato all'inaugurazione della nuova mostra personale dell'artista Gloria Key,
una location particolare, la Banca Fideuram di Via Cicerone situata nel cuore della città eterna,
all'interno sono stati allestiti degli spazi per questa splendida mostra.
Raccontiamo l'artista Gloria Cavatton in arte Gloria Key,
romana di adozione (padovana di nascita) sin da bambina ha dimostrato propensione per il mondo dell'arte che non ha più abbandonato esplorando diversi settori, da ricordare che in passato ha disegnato e prodotto moda, la sua vera passione è da sempre la pittura.
l'attrice Valeria Fabrizi con Gloria Key e amici
Personalità dal carattere eclettico, schietto, sincero e travolgente, dalla fine degli anni '90 la sua produzione inesauribile di opere uniche. La pittura di gloria è un informale astratto, materico. Le opere presentano un forte carattere espressivo composte da veloci pennellate, da tratti decisi e spontanei. L'opera pittorica di Gloria è fantasia, passione, smarrimento e tormento potrei continuare però lascio all'osservatore la libertà di interpretazione perché possa in piena autonomia trovare dentro si sé la propria chiave di soluzione.
Asserisce il curatore delle opere il Prof. Domenico Maluccio. Tra i tantissimi ospiti che hanno partecipato
l'attrice Valeria Fabrizi in compagnia della figlia Giorgia Giacobetti. Finale con tante bollicine.

lunedì 13 maggio 2019

Opening Party con Barbara Vissani che lancia Villa Baldacchini nel mondo del wedding



di Rosalba Lupo
La grande Wedding Planner Barbara Vissani stupisce i suoi ospiti con un evento ad effetto, in un luogo incantato che svela al pubblico la bellezza di luoghi sospesi tra sogno e realtà.
La Pattuglia acrobatica disegna cuori nel cielo di Torrita Tiberina, tra lo stupore degli ospiti,
le note di un quartetto d’archi e i passi fieri di pavoni bianchi nell’ampio giardino che apre la sua vista sulla valle dove il Tevere, pacifico protagonista di questi luoghi, disegna capricciose curve nel suo morbido percorso verso il mare.
Sotto un arco adornato da rinascimentali composizioni floreali, gli sposi si dichiarano eterno amore, in questi luoghi in cui la storia è silente testimone di secoli passati velocemente e di attimi eterni. Testimone di vita. Testimone d’Amore.
La famiglia Careri, proprietaria della Villa, non poteva immaginare niente di più affascinante per mostrare il tesoro prezioso di questa straordinaria dimora, schiudendo lentamente, alla curiosa attenzione del pubblico, lo scrigno che ne custodisce l’inestimabile valore.
Villa Baldacchini, che sorge sulle antiche vestigia della dimora che ospitò Agrippina nel primo secolo d.C., si apre al mondo del wedding svelando gradualmente le proprie meraviglie, grazie alla sapiente regia di Barbara Vissani che orchestra un crescendo di emozioni scandito da momenti chiave che regalano brividi.
Elegantissime ninfe dei boschi - in abiti realizzati con tessuti leggeri e fiori, frutto della collaborazione tra l’Atelier di abiti da sposa e il team dei floral designer - accolgono il folto pubblico giunto in quest’angolo di paradiso.
La sposa, in un romantico abito firmato da La Vie En Blanc Atelier e con un’eterea immagine curata dalla makeup artist e hair stylist Marianna Zambenedetti, giunge a bordo di un elicottero che atterra leggero e sicuro sul prato della Villa. Ad attenderla, indossando un elegantissimo abito di Carosi Uomo, l’uomo che la prenderà in sposa.
Tra due ali di incantati ospiti, raggiungono il celebrante e, sulle romantiche note degli archi del Quartetto d’archi femminile Sharareh, il rito del matrimonio raggiunge il culmine, all'arrivo della Pattuglia Acrobatica che traccia una lunga scia bianca nel cielo azzurro, a rendere eterno questo attimo. Dopo le emozioni del rito, sicura e sorridente, Barbara Vissani, alla presenza di Rita Colafigli, Sindaco di Torrita Tiberina, ha aperto il cocktail che ha deliziato gli ospiti con le prelibatezze proposte dagli chef, abbinate ad una selezioni di vini e gustose bollicine, accompagnandoli a prendere posto nell’elegante Sala delle Volte,
caratterizzata dai mattoncini dell’originaria struttura del 1600 e dalle tracce degli antichi focolai, riemersi grazie agli importanti lavori di ristrutturazione, eseguiti con scrupoloso rispetto delle origini. Gli eleganti allestimenti dei tavoli - sui quali troneggiavano scenografici candelabri dominati dalle romantiche decorazioni floreali in collaborazione con Roberta Farris Art- hanno ospitato un’elegante cena placée,
servita sulle coinvolgenti note del
sax di Antonio D’Avolio che hanno poi accompagnato ospiti e stampa, ed esperti del settore wedding fino al momento del caffè, in un dopocena tranquillo e rilassato, degustando distillati e sigari sulla terrazza al primo piano della Villa.
Ma le sorprese pensate da Barbara non erano ancora finite. Con un timing perfetto Michela Careri, l’elegante padrona di casa e Barbara Vissani hanno invitato gli ospiti a raggiungerle nel giardino dove stava iniziando il
coinvolgente show di Britney Aerial Sphere che ha illuminato la notte con l’incanto
e la grazia delle sue eleganti coreografie, fino all’emozionante spettacolo pirotecnico che ha chiuso la serata tra gli applausi dei tanti estasiati ospiti, testimoni di un evento decisamente unico.

martedì 7 maggio 2019

Conferenza Stampa 87° CSIO Roma Piazza di Siena il Presidente Mattarella assisterà alla Coppa delle Nazioni



di Rosalba Lupo
Conferenza stampa attesissima per l'evento dell'anno, siamo al numero 87 dello CSIO di Roma Piazza di Siena - Master fratelli d’Inzeo organizzato da FISE e CONI/Sport e Salute.
Giornata fortunata, assolata, dove i tantissimi ospiti, fotografi e giornalisti, hanno goduto nello splendido ovale all’interno di Villa Borghese l’eccezionalità del manto erboso dove, dal 23 al 26 maggio, si confronteranno i migliori binomi del jumping mondiale.
Ma il concorso, come la passata stagione, ospiterà competizioni anche nella seconda area, quella del Galoppatoio a partire da lunedì 20 maggio. Nel 2019 il concorso romano dunque cresce ancora portando da quattro a sette le giornate di gara e eventi. All’evento sono intervenuti il Presidente del CONI, Giovanni Malagò e il Presidente della FISE Marco Di Paola. Un imprevisto impegno ha impedito la presenza dell’Assessore allo Sport, alle Politiche Giovanili e ai Grandi Eventi di Roma Capitale, Daniele Frongia.
Giovanni Malagò: “E’ sotto gli occhi di tutti quanto in questi ultimi anni il concorso ippico di Piazza di Siena sia cresciuto come evento e per i nostri colori anche a livello sportivo come testimoniano le due ultime edizioni di Coppa delle Nazioni vinte dall’Italia. Piazza di Siena cresce e sono molto contento di aver raggiunto con il Comune di Roma un accordo nel quale ci viene concessa la disponibilità della Casina dell’Orologio che diverrà un centro culturale prima, durante e dopo il concorso ippico.
Venerdì poi, nel giorno della Coppa delle Nazioni, ho l’onore e il piacere di annunciare la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e che nella stessa giornata godremo anche quest’anno della straordinaria esibizione delle Frecce Tricolori”. Marco Di Paola: “Da tre anni lavoriamo ad un nuovo progetto e mi sento di dire che questa è una scommessa vinta. Piazza di Siena è tornata ad essere una grande risorsa e di questo dobbiamo ringraziare tutti gli sponsor che ci supportano. Accanto a un team organizzativo stellare, quest’anno il concorso di Piazza di Siena è ancora una volta vetrina dei migliori cavalieri del mondo. In Coppa delle Nazioni tra le nove fortissime nazionali vedremo anche la grande novità di Israele.
L’Italia schiererà un team d’eccellenza con Lorenzo De Luca, Bruno Chimirri, Luca Marziani e Riccardo Pisani. Tornerà come cavaliere Roberto Arioldi che a 63 anni si rimette in gioco a Piazza di Siena dopo essere stato il selezionatore della nazionale. Il nostro progetto di crescita continua con una vastissima proposta sportiva, promozionale, fino al Galoppatoio nell’area che abbiamo bonificato e inaugurato la passata stagione. Mi fa piacere segnalare che quest’anno abbiamo raggiunto un accordo per avere a Piazza di Siena un gruppo di detenuti del carcere di Rebibbia che si occuperanno di giardinaggio e di rendere più bella la cornice di tutta l’area.