RENDEZ VOUS nasce cartaceo registrato il 27 luglio 2007 al Tribunale di Roma n. 350

domenica 7 agosto 2022

Conferenza Stampa direttamente sul set Il Paradiso delle Signore che andrà in onda su Rai 1 a settembre 2022

 

di Rosalba lupo

Conferenza stampa direttamente sul set della soap opera più amata dagli italiani Il Paradiso delle Signore presso i teatri di posa Videa Roma. 


Siamo così proiettati nella Milano degli anni cinquanta sessanta, ad attenderci tutti i protagonisti della serie televisiva 

vestiti esattamente come nelle serie televisive, pronti per girare il primo ciak. 


Ci accompagnano tutti i protagonisti nei vari set dalla sartoria dove tutto è rigorosamente anni cinquanta, dalla macchina da cucire agli abiti pronti per essere indossati, il grande salone delle vendite del Paradiso delle Signore,

 la sala da pranzo, le cucine degli appartamenti, le stanze da letto, il bar, il sontuoso salone della Contessa e tante altre stanze

 tra queste la novità di settembre abbiamo visto una camera d’albergo, ma non hanno detto che cosa succederà in questa stanza.

 Passando tra i vicoli arriviamo nella Piazza ricostruita perfettamente, bellissima con le macchine d’epoca parcheggiate,

 giriamo l’angolo e siamo all’entrata del magazzino Il Paradiso delle Signore, pensate a Milano in quegli anni è esistito veramente un negozio chiamato Paradiso delle Signore. 

Mentre il caldo non demorde la produzione ha preparato un ricco refrigerio dissetante con tavolini e sedie, allestiti per l’occasione,

 i fotografi fanno gli ultimi flash ai protagonisti, si accendono le luci dei lampioni e anche noi giornalisti in quel momento ci godiamo questo magnifico set e per un attimo possiamo dire c’ero anch’io in questo famoso set del Paradiso delle Signore. Allora a Settembre si presume il 12 settembre su Rai1 Il Paradiso delle Signore vi aspetta con tantissime novità.

giovedì 28 luglio 2022

100% Ugo, a Torvaianica un mese di festeggiamenti per i 100 anni dalla nascita di Ugo Tognazzi

 


 

di Rosalba lupo

Casa Del Cinema di Roma ha presentato in conferenza stampa, alla presenza dei figli Ricky, Gianmarco, Maria Sole Tognazzi, con la presenza del vice Sindaco Simona Morcellini è stato presentato l’evento per festeggiare i cento anni del più grande degli attori italiani Ugo Tognazzi. Un intero mese di festeggiamenti che il Comune di Pomezia organizza in suo onore a Torvaianica, territorio a cui Ugo era tanto legato, in collaborazione con tutti i suoi figli, Ricky, Gianmarco, Thomas e Maria Sole, e con Stefania Bettoja, Laura Delli Colli e Simona Izzo. La manifestazione, che ha il patrocinio di Città Metropolitana di Roma Capitale, Municipio X, delle Città di Velletri e di Cremona e il contributo della Regione Lazio, rientra nel calendario del Centenario 100% Ugo Tognazzi, che prevede eventi diffusi, in corso e in arrivo in tutta la nostra penisola, in gemellaggio con i Comuni di Pomezia, Velletri e Cremona, tutti luoghi all’attore particolarmente cari. 

“E’ un grande piacere ospitare l’omaggio al grande mattatore della commedia italiana, un appuntamento fisso della nostra estate di cultura, musica e spettacolo – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – Un mese di festeggiamenti, nei cento anni della sua nascita, che si svolgeranno nei luoghi simbolo di Torvajanica, a iniziare da Piazza Ungheria.. “Ugo Tognazzi aveva con il nostro territorio un legame molto stretto, un affetto che si è tramandato alla sua famiglia e che Pomezia e Torvaianica hanno sempre ricambiato – aggiunge la vice Sindaco Simona Morcellini – E in stretta collaborazione con la famiglia, che tengo a ringraziare, quest’anno abbiamo organizzato la terza edizione del Festival, un’edizione ricca di novità, tra cui anche l’annullo speciale del francobollo dedicato al grande maestro, per augurare con tutto l’affetto che possiamo: buon compleanno Ugo!” . 


LE DUE MOSTRE FOTOGRAFICHE – Il mese agostano parte con la mostra fotografica diffusa “100% Ugo”, dal 1 al 31 agosto: 10 totem con 100 immagini dell’attore, dislocati sul lungomare di Torvaianica, per ripercorrere la vita, la carriera e le passioni dell’uomo e dell’artista. In parallelo, sarà visitabile anche l’esposizione “Lo scolapasta d’oro”, in viale Spagna n°5, realizzata dal gioielliere Ettore Costa, creatore del premio dei celebri tornei di tennis organizzati dall’attore.
 

LE ABBUFFATE IN RICORDO DI UGO – Dal 1 al 31 agosto ci sarà anche “Il mese dell’Abbuffone”, contest culinario che vedrà protagonisti gli chef di Torvaianica e Pomezia, impegnati a creare originali rivisitazioni delle ricette dell’“inventore della supercazzola”, da proporre ai loro ospiti, dal Babà al kiwi alle Farfalle fuxia, ricette tratte dai suoi numerosi libri di cucina. 

LA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA – Si svolgerà dal 20 al 26 agosto, invece, la rassegna cinematografica “100% Ugo Tognazzi” presso l’arena in Piazza Ungheria, una settimana di cinema e spettacolo in omaggio all’attore, con la partecipazione di parenti, amici e colleghi, fra proiezioni e riconoscimenti. Le serate, start ore 21:30, vedranno in successione i seguenti film: sabato 20 agosto “La voglia matta di vivere” di Ricky Tognazzi, domenica 21 “C’era una volta il crimine” di Massimiliano Bruno, lunedì 22 “Settembre” di Giulia Steigerwalt, martedì 23 “Come un gatto in tangenziale 2 – Ritorno a Coccia di Morto” di Riccardo Milani, mercoledì 24 “Sette donne e un mistero” di Alessandro Genovesi, giovedì 25 “I fratelli De Filippo” di Sergio Rubini, venerdì 26 “I cassamortari” di Claudio Amendola. I PREMI SPECIALI – In occasione del Centenario, all’interno della kermesse, anche la prima edizione della rassegna “La commedia più bella dell’anno – Omaggio ad Ugo Tognazzi”, condotta da Stefania Bettoia, Ricky Tognazzi, Gianmarco Tognazzi e Maria Sole Tognazzi, che premierà la più bella pellicola scelta tra le sei commedie in concorso, proiettate dal 21 al 26 agosto. Per la serata inaugurale, quella di sabato 20, i premi a Pupi Avati e Giovanna Ralli (Premio Amici Miei); per quella di domenica 21 andrà a Carolina Crescentini (Premio Ape Regina), per la serata di lunedì 22 a Barbara Ronchi (Premio Primo Amore), mentre per quelle di martedì 23 e di venerdì 26 rispettivamente a Riccardo Milani (Premio Romanzo Popolare) e Massimo Ghini (Premio I Mostri). Tra gli ospiti di giovedì 25, Myriam Catania e Guenda Goria con un omaggio musicale a Gigi Proietti, mentre per l’ultima serata sono previsti Michele Placido, Violante Placido, Massimiliano Piro e Beppe Convertini. Nella serata di venerdì verrà consegnato anche il Premio Città di Torvaianica ad un amico del villaggio Tognazzi. Il programma, che potrebbe subire lievi variazioni, prevede anche ospiti extra e sorprese. GLI EVENTI SPORTIVI – Prevista per domenica 21 agosto la “Regata di vela omaggio ad Ugo”, organizzata dal Circolo Velico del Villaggio Tognazzi, che vedrà sfidarsi diversi circoli velici del litorale di Pomezia lungo il tratto di mare che va dal Villaggio alla città di Torvaianica. Da sabato 27 a domenica 28 agosto, invece, il Torneo di Padel Tognazzi “La Padella d’oro”, presso il circolo City Sport Center di Torvaianica, rivisitazione dello storico Torneo di Tennis Tognazzi “lo Scolapasta d’oro”, che vedrà scendere in campo personaggi dello spettacolo e dello sport, come Lillo, Edoardo Siravo e Roberto Ciufoli, con il commento di Fabrizio Sabatucci. “Grazie a tutti e agli organizzatori dell’evento per aver ospitato il progetto di inclusione sociale Twenty Love in collaborazione con Behuman ed Anthony Couture. Le borse sportive Twenty Love, dedicate al padel sono personalizzate da Tommaso Nicoletti, artista cervello ribelle”, dichiara Anna D’Anzi, amministratrice unica della Behuman.GLI ALTRI APPUNTAMENTI – Da domenica 21 a giovedì 25 agosto, ore 21:30, anche la rassegna di film “Ugo dirige Ugo” presso la spiaggia del Circolo Velico Villaggio Tognazzi. Cinque serate di proiezioni sotto le stelle con le pellicole dirette da Ugo: Il mantenuto, Il fischio al naso, Sissignori, Cattivi pensieri e I viaggiatori della sera. Infine domenica 28 agosto, al termine del torneo, il “100% Ugo party”, una grande festa conclusiva per omaggiare il grande attore e per premiare i vincitori de “La Padella d’oro”.

Cinecittà World – Acqua World - Fiume Paradiso

 Benvenuti in Paradiso!

di Rosalba Lupo

Il Lazy River Paradiso E’ STATO INAGURATO con un opening party, taglio doveroso del nastro alla presenza dell’Amministratore delegato Stefano Cigarini insieme all’Assessore del Comune di Roma Alessandro Onorato  sabato 23 luglio, ad accogliere ospiti e Vip tanta musica, odalische, consegna di cappelli da sole per il caldo feroce, collane floreali, bibite fresche e altre leccornie, tutto è pronto per tuffarci nella nuova area  Aqua World. La novità estiva del parco divertimenti del Cinema e della TV di Roma, attesa da tempo da tutti i fan, è stata realizzata per fare godere agli ospiti il fresco dell’estate: un fiume da oltre 300 mt di percorso sinuoso, tra spettacolari palme e spiaggette di sabbia dorata, da gustare a bordo di comodi gommoncini, ciambelle e materassini. 

La nuova area Aqua World, prima fase del futuro parco acquatico di Cinecittà, comprende la Cinepiscina, un grande specchio d’acqua da 1700 metri quadrati con profondità variabili da 10cm in su, pensato perciò anche per i più piccoli, arricchito da animazione live ogni giorno, un  imponente maxi-schermo per godersi film, spettacoli, programmi e partite di calcio da gustare immersi al fresco, una spiaggia di sabbia finissima, la Phuket Beach, con natura e scenari ispirati alla celebre spiaggia della Thailandia, migliaia di ombrelloni e lettini a disposizione gratuitamente degli ospiti, spogliatoi, docce, bagni e armadietti a partire dalla mattina, la pausa pranzo/cena garantita dal Ristobar Aquaworld con menù freschi e insalate. 

Da Aqua World si può accedere direttamente a tutto il resto dell’offerta e degli spettacoli del parco, concedendosi dei momenti rinfrescanti tra un’attrazione e l’altra.

 

“Cinecittà World è una vacanza in un giorno”, ha commentato l’Amministratore Delegato del Parco Stefano Cigarini  “gli ospiti possono rilassarsi in spiaggia, fare il bagno nelle piscine di Aqua World, divertirsi con le 40 attrazioni del parco, o immergersi nella storia e nella natura nel nuovo Roma World, il parco dove si vive come gli antichi romani


Castello di Santa Severa LAZIOSound FESTIVAL 2022

 

di Rosalba Lupo

Si è conclusa la Kermesse della terza edizione del LAZIOSound Festival. Il Castello di Santa Severa ha ospitato nel suo palcoscenico suggestivo di natura e bellezza ricco di storia i più grandi jazzisti del panorama internazional, con il jazz di Fabrizio Bosso, poi Myss Keta, Margherita Vicario, Dimitri from Paris, e grande chiusura affidata a I Solisti Aquilani&DanieleOrlando. Straordinario l’attesissimo concerto di Fabrizio Bosso  Quartet.

 LAZIOSound Festival che ha aperto ufficialmente la terza edizione con la serata Jazzology che, insieme al signore italiano della tromba, ha visto sul palco RBSN, Federico Buccini & Jemma Lab, vincitori della categoria Jazzology e vincitori assoluti di LAZIOSound Scouting 2022. We4 è l'ultimo entusiasmante lavoro del quartetto di Fabrizio Bosso un progetto che esprime pienamente nel suono, nell'interplay e nella scrittura, quell'idea di condivisione totale che rappresenta ormai da anni la cifra stilistica del pensiero musicale di Bosso.

Julian Oliver Mazzariello al pianoforte, Jacopo Ferrazza al contrabbasso, Nicola Angelucci alla batteria e Fabrizio Bosso alla tromba, un sodalizio umano e musicale che ha emozionato il pubblico regalando una serata eccezionale.

martedì 12 luglio 2022

Cala il Sipario DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA DANZA E DELLE DANZE A NEPI

 

di Rosalba Lupo

Grande successo per questa  SESTA EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA DANZA E DELLE DANZE. Come ogni anno la splendida cornice del Castello dei Borgia_ NEPI  si illumina di Stelle del Panorama Artistico Internazionale. La Kermesse ha ospitato numerosi ospiti durante le tre serate: Beppe Menegatti, Alma Manera, Liliana Cosi, i primi ballerini del Teatro dell’Opera di Lubiana con il Direttore Renato Zanella, Fredy Franzutti e il Balletto del Sud, Sergio Bernal Alonso, Placido Domingo junior, Anastasia Kuzmina, Roberta Beccarini, Matteo Addino, Le Cacao Meravigliao capitanate da Marcia Sedoc, Franco Nero, la madrina Giusy Versace e tanti altri.   

Un riepilogo delle tre serate  Giovedì 7 luglio al via la sesta edizione del Festival Internazionale della Danza e delle Danze, fondato da Paolo Tortelli e Maria Pia Liotta, organizzato da Alta Classe Accademia dello Spettacolo, sotto la direzione artistica di Maria Pia Liotta e con il patrocinio del Comune di Nepi e dell’AFI (Associazione Fonografici Italiana). Il Maestro di Danze Storiche Nino Graziano Luca alla fine della masterclass, ha trasformato il Castello di Nepi in un Salone ideale delle Feste per il “Gran Ballo del Festival Internazionale della danza e delle danze”.  La seconda serata del Festival, venerdì 8 luglio, anche quest’anno, sempre in onore di Carla Fracci, da sempre sostenitrice del Festival è stata presentata, in anteprima Mondiale, “Pesci nella rete”, una creazione del maestro Beppe Menegatti con protagonista Alma Manera. Al pianoforte Kozeta Prifti e musiche di J. Sebastian Bach, G. Puccini, G. kurtàg, G. D’Anzi, Tito Manlio e testi di Jànos Pilinszky. La serata continua, poi, con i danzatori della Experience Dance Company con “Chorus Line” con coreografie di Matteo Addino. Come ormai da tradizione, durante la seconda serata,  è tornato lo spazio dedicato al cinema con la consegna del premio “Schiaccianoci d’oro” sezione “Visioni in Movimento”, alla presenza di una giuria prestigiosa e del Presidente di Giuria il produttore Sergio Giussani e dal Presidente Onorario Fabrizio Del Noce. Special Guest della serata Franco Nero.   Un progetto unico nel suo genere, quindi un incontro internazionale di danza e danzatori nelle varie tecniche e discipline, con l'obiettivo di coinvolgere tutti gli operatori del settore. Quest’anno il Premio “Carla Fracci per i giovani” è stato  consegnato proprio durante la serata finale del Festival dal maestro Beppe Menegatti. Il nome del vincitore verrà reso noto durante la serata.  Curiosità e interesse per l’arrivo di Sergio Bernal Alonso, star mondiale della danza e primo ballerino del Ballet Nacional de Espana. La sua è stata una esibizione che impressionerà anche i neofiti della danza dal titolo “Zapateado”.  Il Festival si è colorato di ritmo, allegria, sonorità brasiliane con una squadra rivoluzionaria di danzatori, “Le Cacao Meravigliao”, capitanata da Marcia Sedoc, l’originale, quella di “Indietro Tutta” di Renzo Arbore. E, poi tante le eccellenze del corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Lubiana diretto da Renato Zanella, con i primi ballerini del Balletto del Sud, diretto da Fredy Franzutti e con Simone Agrò del Teatro dell’Opera di Roma.   

Come ormai da tradizione, durante la seconda serata, c’è stato lo spazio dedicato al cinema con la consegna del premio “Schiaccianoci d’oro” sul palco  Anastasia Kuzmina e Luca Favilla, Roberta Beccarini e Pablo Garcia con il tango, La Compagnia di Danza Storica, diretta da Nino Graziano Luca. A completare la serata le magiche e emozionanti interpretazioni di Alma Manera e il recital di Placido Domingo junior. Al pianoforte Kozeta Prifti. Le serate sono condotte da Beppe Convertini e da Maria Elena Fabi. Alla presenza della madrina Giusy Versace. Durante l'ultima serata del Festival il premio “Schiaccianoci d'Oro”, una creazione dell'artista Enrico Manera.  Premiati: Liliana Cosi, il Teatro dell’Opera e del Balletto di Lubiana con la presenza del direttore artistico del Corpo di ballo Renato Zanella, Lia Calizza, Fredy Franzutti, Gai Mattiolo, Sergio Bernal Alonso, Matteo Addino, Simone Agrò, Sara Zuccari, Franco Nero. Presente l’ambasciatore della Slovenia in Italia, S.E. Tomaž Kunstelj, con una delegazione istituzionale. Radio ufficiale del Festival Radio Radio. La serata è stata condotta da Beppe Convertini e Roberta Beta.

giovedì 7 luglio 2022

Grande Successo AL QUIRINO IN GALLERIA

 

di Rosalba lupo

Straordinario successo del Teatro Quirino con la Kermesse di spettacoli dal vivo nella suggestiva cornice della Galleria Sciarra. Cenare a lume di candela nel meraviglioso gioiello liberty di Roma, le gustose delizie gastronomiche sono a cura dello chef Massimo Borrutzu del Bistrot Angolo Sciarra. Applausi a scena aperta per i tantissimi artisti che si sono esibiti in queste settimane. Insomma sempre il tutto esaurito malgrado la calura romana che ci ha attanagliato questo periodo, sono stati gli spettacoli imperdibili e poi cenare con bellissima musica, tra gli affreschi che ornano la Galleria Sciarra non è cosa da poco. Per chi ancora non sa o non ha fatto in tempo a godersi una di queste serate ci sono altri appuntamenti: 

9 luglio 80 NOSTALGIA DI CALIFANO concerto con Gianfranco Butinar (voce), Stefano Scartocci (pianoforte), Eric Daniel (sax e flauto), Giandomenico Anellino (chitarra)

3 settembre FRANCESCO CENTARRÌ QUINTET concerto con Riccardo Grosso (contrabbasso), Alessandro Borgia (batteria), Maurizio Diara (chitarra), Vincenzo Indovino (pianoforte) e Francesco Centarrì (voce)

10 settembre JANNACCI & DINTORNI concerto e prosa con Max Paiella, Simone Colombari e Flavio Cangialosi

17 settembre  “ARIA” DI GALLERIA concerto lirico di Roma Opera Campus con Francesca Salvatorelli (soprano), Matteo Mezzaro (tenore), Mirco Roverelli (pianoforte)

24 settembre PIANOBOOK POUR MIA concerto con Massimiliano Pace (pianoforte) e Giovanna Famulari (violoncello)

1 ottobre JUMPIN’ UP concerto swing con Tony Marino (voce) Giuseppe Montalbano (chitarra) Peppe Falzone (batteria) Andrea Di Fiore (contrabbasso) Carmelo Sacco (sax tenore) Michele Mazzola (sax baritono) Nicola Genualdi (tromba) Giuseppe Vasapolli (pianoforte)

MILONGA LIBERTY venerdì 10-17-24 giugno, 1-8 luglio, 2-9-16-23-30 settembre, dalle ore 21

l’atmosfera magica e suggestiva della Galleria sarà esaltata e valorizzata da esibizioni di Tango eseguite da maestri qualificati. 

VISITE GUIDATE

Ogni venerdì sera dalle 21.00 alle 24.00 e ogni giorno di spettacolo a partire dalle ore 11.30 di tutto il periodo di svolgimento della Kermesse, il pubblico di turisti e avventori avrà l’opportunità di visitare la Galleria Sciarra accompagnato da personale specializzato che illustrerà con una breve presentazione storica le bellezze nascoste della Galleria, così da poter apprezzare l’unicità architettonica del sito e la straordinaria originalità dei suoi affreschi attraverso un percorso che ne sveli le origini.

Biciclette di lusso firmate Battistoni

 


di Rosalba Lupo

Battistoni, il brand di lusso nel campo dell’abbigliamento scopre il fascino della bicicletta, sostenibile, pratica e veloce, senza problemi di parcheggio la sua collezione di bici, abbigliamento e accessori è stata presentata nel suo cortile storico  della Maison Battistoni di Via Condotti. 

La bici mezzo semplice e sostenibile per antonomasia è tornata ormai da qualche tempo a essere uno status symbol: il senso di libertà del pedalare, muoversi in tranquillità nel caos urbano, tutto questo ci mantiene in forma, lasciando le diete alle spalle. "Battistoni  vuole riportare la  tradizione la qualità, l’artigianalità e l’innovazione. Una collezione nata per affiancare e ispirare un uomo dinamico e di stile, che non vuole rinunciare all’eleganza”, dichiara Capodiferro.  

Le capsule collection Battistoni comprende tre biciclette: Battistoni ciclismo: le tre bici della collezione (da sinistra Zodiaco, Soratte, Tevere) 

Zodiaco, una specialissima bici da corsa in carbonio con telaio Race Mountain, cambio elettronico Sram 2×12 e accessori in pelle impermeabile nella colorazione a rilievo rosso Battistoni. Tevere, una bici da corsa in acciaio con telaio artigianale a congiunzioni Vetta (realizzato dalle sapienti mani di Antonio Taverna) e montato Campagnolo Centaur 2×11 con una livrea nera, particolari rossi e accessori in tinta. Poi c’è Soratte, una gravel in alluminio, monocorona 1×12, proposta con un manubrio dritto e pensata anche come mezzo adatto ad affrontare non solo le strade bianche e lo sterrato, ma anche le buche e i sampietrini di Roma: colorazione oro/marrone e doppia borsa posteriore in pelle marrone impermeabile, gommata non a caso con le Pirelli Cinturato Gravel. 

Oltre alle tre bici personalizzate, Battistoni ha pensato anche a una collezione completa di abbigliamento e accessori: dalle maglie tecniche invernali ed estive al gilet antivento, dai calzini ai pantaloncini con fondello, dal casco al lucchetto. E anche un paio di scarpe da ciclismo in pelle stile vintage ma con suola predisposta per ospitare, all’occorrenza, i moderni attacchi per i pedali.

venerdì 24 giugno 2022

GRANDE SUCCESSO PER IL PROGETTO LE RADICI DEL GUSTO

 


di Rosalba Lupo

E’ stato presentato a Roma, presso il Rooftop Zaffìro dell’Hotel Barberini, il Progetto Le Radici del Gusto – Arte ed enogastronomia del Lazio. Madrina della serata, è stata l’attrice e conduttrice Denny Mendez. Presenti anche alcuni volti dello spettacolo tra cui l’attrice Blu Yoshimi, l’attore Stefano Skalkotos e il musicista e compositore Matteo Buzzanca. 

Ideato dall’Associazione culturale Officine d’Arte Out Out, presieduta da Claudio Miani, e realizzato con il contributo di Regione Lazio e ARSIAL (Agenzia Regionale per lo sviluppo l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio), e con il Patrocinio e il contributo dei Comuni: Carpineto Romano, Castelnuovo di Porto, Castel San Pietro Romano, Cave, Formello, Genazzano, Olevano Romano, Palestrina, Segni, Valmontone. Le Radici del Gusto è un progetto culturale che mira a raccontare la tradizione della cultura enogastronomica e artistica del Lazio. Attraverso la pianificazione di un percorso pluriennale, che partirà da Roma per espandersi poi nelle altre province, il progetto presenterà la vita del territorio con un viaggio tra i suoi differenti sapori ed uno sguardo capillare al suo variegato panorama artistico, dalla pittura alla scultura, dall’architettura all’artigianato.

Le Radici del Gusto ha dunque l’obiettivo di ridisegnare il concetto di promozione turistica in quest’era post pandemica, sviluppando un concept nuovo, pienamente al passo con l’attuale evoluzione della comunicazione, ma finalizzato alla (ri)scoperta della memoria e delle tradizioni del Lazio. Con una serie di prodotti audiovisivi, fruibili su un canale multimediale dedicato e la realizzazione di un ricettario di pregio arricchito dalla tradizione artistica del territorio, il progetto intende offrire un percorso tra le varie sfumature culturali del territorio, trattando da una parte ricette storiche e secolari, spiegate e realizzate da famiglie locali, dall’altra attività artistiche e artigianali che hanno saputo distinguersi nel loro specifico settore. Una narrazione visiva delle eccellenze della Regione Lazio, quindi, presentata da una prospettiva insolita ed originale.

L’aperitivo di presentazione è stato curato dal ristorante romano STRACCO e all’evento presenti anche due corner di degustazione: uno offerto dall’Azienda vinicola Colle Picchioni, l’altro dall’Azienda agricola biologica Grotta Campanile.



IL QUIRINO IN GALLERIA IN SCENA ERMINIO SINNI IN CONCERTO

 di Rosalba Lupo

Anche per il 2022 il Teatro Quirino ripropone in Galleria Sciarra, il meraviglioso gioiello liberty di Roma, la kermesse di spettacolo dal vivo e di buon cibo, con il patrocinio dell’ANAC e del Comune di Roma Assessorato alla Cultura. Quest’anno il cartellone sarà arricchito da incontri sul tema della tutela dei diritti dei rifugiati, dei profughi di tutte le guerre e dei popoli sottomessi da regimi totalitari. Interverranno giornalisti, intellettuali, studiosi e protagonisti del dibattito civile. Tutti gli appuntamenti di spettacolo sono abbinati alla proposta gastronomica del nostro bistrot. Angolo Sciarra firmata dallo chef Massimo Borrutzu.

sabato 25 giugno ore 20

ERMINIO SINNI IN CONCERTO

con Gianluca Capitani (percussioni), Marcello Domenichini (chitarre e tastiere) ed Erminio Sinni (pianoforte e voce)

 

 Il concerto ripercorre il repertorio di Erminio Sinni che va dal suo primo cd Ossigeno uscito nel 1993 e prodotto da Riccardo Cocciante, passando per l’album registrato in Argentina dal titolo 11.167 km, a ES lavoro uscito nel 2012 con le partecipazioni di Xavier Girotto e Flavio Boltro, e per finire le cover cantate nella trasmissione THE VOICE SENIOR che hanno permesso la vittoria di Sinni del programma di RAI 1.

  PROSSIMI APPUNTAMENTI

2 luglio METTI UNA SERA… AL CINEMA i grandi compositori della musica da film concerto-spettacolo con il CineTrio: Eduardo Campadello (violino), Roberto Boarini (violoncello), Alessandro Panatteri (pianoforte e direzione) e con Sina Sebastiani e Michele Enrico Montesano. Regia di Paolo Vanacore

9 luglio 80 NOSTALGIA DI CALIFANO concerto con Gianfranco Butinar (voce), Stefano Scartocci (pianoforte), Eric Daniel (sax e flauto), Giandomenico Anellino (chitarra)

3 settembre FRANCESCO CENTARRÌ QUINTET concerto con Riccardo Grosso (contrabbasso), Alessandro Borgia (batteria), Maurizio Diara (chitarra), Vincenzo Indovino (pianoforte) e Francesco Centarrì (voce)

10 settembre JANNACCI & DINTORNI concerto e prosa con Max Paiella, Simone Colombari e Flavio Cangialosi

17 settembre  “ARIA” DI GALLERIA concerto lirico di Roma Opera Campus con Francesca Salvatorelli (soprano), Matteo Mezzaro (tenore), Mirco Roverelli (pianoforte)

24 settembre PIANOBOOK POUR MIA concerto con Massimiliano Pace (pianoforte) e Giovanna Famulari (violoncello)

1 ottobre JUMPIN’ UP concerto swing con Tony Marino (voce) Giuseppe Montalbano (chitarra) Peppe Falzone (batteria) Andrea Di Fiore (contrabbasso) Carmelo Sacco (sax tenore) Michele Mazzola (sax baritono) Nicola Genualdi (tromba) Giuseppe Vasapolli (pianoforte)

MILONGA LIBERTY venerdì 10-17-24 giugno, 1-8 luglio, 2-9-16-23-30 settembre, dalle ore 21

l’atmosfera magica e suggestiva della Galleria sarà esaltata e valorizzata da esibizioni di Tango eseguite da maestri qualificati.

VISITE GUIDATE

Ogni venerdì sera dalle 21.00 alle 24.00 e ogni giorno di spettacolo a partire dalle ore 11.30 di tutto il periodo di svolgimento della Kermesse, il pubblico di turisti e avventori avrà l’opportunità di visitare la Galleria Sciarra accompagnato da personale specializzato che illustrerà con una breve presentazione storica le bellezze nascoste della Galleria, così da poter apprezzare l’unicità architettonica del sito e la straordinaria originalità dei suoi affreschi attraverso un percorso che ne sveli le origini.

mercoledì 22 giugno 2022

Gigi Proietti Globe theatre FALSTAFF E LE ALLEGRE COMARI DI WINDSOR

 

di Rosalba Lupo

Dal 24 giugno al 10 luglio ore 21.00 il Gigi Proietti Globe  theatre  ospiterà lo spettacolo FALSTAFF E LE ALLEGRE COMARI DI WINDSOR di William Shakespeare con la regia di Marco Carniti. Traduzione e adattamento Marco Carniti. Produzione Politeama s.r.l. 

Secondo la leggenda, la Regina Elisabetta, conquistata dal personaggio di Falstaff, visto nell’ ENRICO IV e V ordinò la stesura di una nuova commedia che lo vedesse protagonista assoluto.  Shakespeare scrive in quattordici giorni “Le Allegre Comari di Windsor", una commedia dove inserisce il meglio del proprio repertorio: l'amore contrastatotragiovani,equivoci,cambi,  travestimenti e beffe. Commedia capitanata da donne, definite nella traduzione “libere” più che “allegre” in senso contemporaneo perché libere di pensare e agire come le donne di oggi. Il personaggio di Sir John Falstaff diventerà il più amato della produzione comica shakespeariana e entra, a pieno diritto, nella storia del teatro (e non solo) e nel cuore degli spettatori di tutti i tempi. Alla pari di Amleto.

In questa nuova versione del testo, troviamo oltre a frammenti da ENRICO IV e ENRICO V che arricchiscono il personaggio di Falstaff e che raccontano la sua origine, anche il monologo di apertura dell’ENRICO IV della “Fama” che riflette su un mondo comandato da un ‘ idea di successo e bombardato da false notizie e false calunnie. Un’idea di mondo ancora drammaticamente attuale. Un gruppo di attori si riappropria dello spazio teatrale che gli era stato negato causa pandemia, per denunciare un mondo costruito su false notizie (fake news). E il personaggio popolare di Quickly tesse un filo che unisce tutti gli inganni, come un Arlecchino servitore di due padroni. Perché Falstaff oggi? Oggi più che mai ci sentiamo tutti presi in giro da qualcuno o da qualche entità. E Falstaff e la sua “Armata Brancaleone” rappresentano quello che noi siamo. Perché oggi è l’epoca dei “tutti gabbati “. E alla fine “Allegri” sono gli spiriti ma “Tristi” i risultati. E Falstaff diventa così esempio di decadenza fisica e morale dell uomo, visto come pagliaccio per il mondo. In un mondo che è già pagliaccio. Divertente come ‘Bisbetica domata’ e filosofico come ‘As you like it’, le ‘Allegre comari’ si colloca in un ‘mondo di mezzo’ che vuol far ridere delle nostre lacrime.Invitati giornalmente alla “cena delle beffe” l’uomo di oggi resta stritolato dal suo stesso meccanismo misto di vanità e interessi personali. Ma l’uomo per Shakespeare, fatto della stessa materia di sogni, contraddizioni che si assommano, utopie che svaniscono, si rassegna ma non muore. L’uomo esiste e resiste. Nonostante tutto resta al centro del Globo, unesempio di decadenza fisica e morale dell’uomo, visto come pagliaccio per il mondo. In un mondo che è già pagliaccio. Divertente come ‘Bisbetica domata’ e filosofico come ‘As you like it’, le ‘Allegre comari’ si colloca in un ‘mondo di mezzo’ che vuol far ridere. Invitati giornalmente alla “cena delle beffe” l’uomo di oggi resta stritolato dal suo stesso meccanismo misto di vanità e interessi personali. Ma l’uomo per Shakespeare, fatto della stessa materia di sogni, contraddizioni che si assommano, utopie che svaniscono, si rassegna ma non muore. L’uomo esiste e resiste. Nonostante tutto resta al centro del Globo.